A- A+
Milano

di Mariolina Moioli, Alessando Morelli, Marco Osnato, Manfredi Palmeri, Alan Rizzi (Capigruppo di opposizione)

È in corso una mobilitazione senza precedenti dei dipendenti comunali, che potrebbe sfociare in uno sciopero generale a causa di una riorganizzazione di ben dieci Direzioni, NON condivisa da quasi tutte le sigle sindacali: CISL, UIL, CSA e USB (tutte meno la CGIL).
Riteniamo che  l’Amministrazione Comunale di Milano debba rivedere le sue decisioni e ridiscuterle alla luce delle osservazioni delle lavoratrici e dei lavoratori.
PDL, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Milano Al Centro e Manfredi Palmeri chiedono al Sindaco e alla Giunta la riapertura dei tavoli previsti prima dell’applicazione della nuova organizzazione.
Le iniziative di protesta potrebbero sfociare in scioperi e interruzioni di servizio molto pesanti per tutti i cittadini. Auspichiamo che l’Amministrazione abbandoni l’impostazione dirigista fin qui adottata e apra al confronto con TUTTE le sigle sindacali, non solo la CGIL, per arrivare a un’intesa nel più breve tempo possibile ed evitare i disagi e le difficoltà causate da una mobilitazione generale.
Le opposizioni unite saranno al fianco dei lavoratori per difendere la dignità di tutte le sigle sindacali, e non solo della CGIL, e la qualità dei servizi del Comune di Milano.

Tags:
sindacati pisapia






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.