A- A+
Milano
Il Csm archivia il caso Bruti-Robledo. Ma ora tocca al ministro...

Finisce in archivio la pratica aperta al Csm sullo scontro in Procura a Milano ma saranno i titolari dell'azione disciplinare - il pg di Cassazione e il ministro della Giustizia - a vagliare la correttezza dei comportamenti del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e del procuratore aggiunto Alfredo Robledo. Lo ha deciso il plenum del Csm, concludendo cosi' i suoi lavori sull'esposto presentato lo scorso marzo da Robledo, su presunte irregolarita' nella gestione della Procura da parte di Bruti. Al vaglio disciplinare finiranno gli atti sulle inchieste Sea ed Expo, mentre non saranno inviati quelli sulle indagini sul caso Ruby.

Gli atti sullo scontro in Procura a Milano saranno inviati anche alla Quinta Commissione, competente sugli incarichi direttivi e semidirettivi. Lo ha deciso il plenum del Csm, approvando le delibere presentate dalla Prima e dalla Settima Commissione. Le conclusioni di Palazzo dei Marescialli sull'esposto inviato dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo potrebbero quindi avere un peso sulla conferma nell'incarico sia del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati che dello stesso Robledo. Per Bruti Liberati, in particolare, nelle prossime settimane scade il termine di 4 anni passato nelle funzioni di capo della Procura: puo' essere riconfermato dalla Quinta Commissione per altri 4 anni, nonostante la norma, contenuta nel decreto approvato in Cdm la scorsa settimana, sulla riduzione dell'eta' pensionabile delle toghe.

Tags:
csm bruti robledo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.