A- A+
Milano

Una voce fuori dal coro, quella di Davide Corritore. Il direttore generale del Comune di Milano, esponente molto vicino a Pisapia, durante la diretta dalla redazione di Affaritaliani.it spiega: "Arriveremo a una forte scomposizione nel campo del centrodestra. Berlusconi ha completamente sbagliato la campagna elettorale. In Lombardia Ambrosoli può vincere perché c'è un'onda che investe anche il Nord". Poi, sulle questioni amministrative, rivela: "Sono arrivate oltre 185 domande per il bando pubblico per diventare nuovo direttore generale. Adesso il sindaco sceglierà"

 

corritore video

 

IL SUNTO DELL'INTERVISTA

Davide Corritore, come sta andando la campagna elettorale? Come finirà?
Penso che si arriverà alla cancellazione dell'attuale offerta politica di centrodestra e a una sua ricomposizione. Ho seguito i driver di consenso e quello che avrebbe determinato il consenso. Bene, studiando questi driver si deduce che il tema delle tasse posto come ha fatto il Cavaliere non attrarrà come in passato. Addirittura vorrei dire che ha creato diffidenza. Diciamolo: Berlusconi ha riprodotto una campagna elettorale vecchia.

E a sinistra?
Il voto di centrosinistra è assolutamente solido. Le primarie hanno creato una forte coesione.

In Lombardia che cosa succederà?
Succederà che la partita si gioca alla pari, tutto all'ultimo chilometro. Diciamo che negli ultimi due anni sono stati recuperati 23 punti: una vera e propria rivoluzione.

Ambrosoli farà come Pisapia? E' riuscito a emulare il sindaco di Milano nella sua campagna?
In Pisapia ci credevo non per ragioni numeriche, perché pensavo che nella sua candidatura ci fosse una forte valenza politica basata sull'inclusività. Con caratteristiche personali in grado di allargare il perimetro. Per questo sono nati tanti comitati: Pisapia riusciva a includere tanti, ognuno ha trovato il suo spazio. Ma la campagna per le Regionali è diversa: Ambrosoli opera su uno "stato" di 10 milioni di abitanti sparsi su un perimetro molto vasto. E' molto difficile ricostituire le caratteristihe della campagna di Pisapia. Ma vorrei dire che il tratto identitario personale di Ambrosoli è giusto. In un Regione squassata dagli scandali, lui è la persona giusta.

I partiti sono un handicap o un fattore di forza per Ambrosoli?
I partiti sono quelli che hanno organizzato le primarie. Lo hanno aiutato a fare il primo pezzo. E sono al suo fianco nella campagna. E' evidente però che oggi la politica non è limitata ai rapporti con i partiti. I partiti sono una parte, sono determinanti nell'origine dell'azione politica e nella generazione del consenso. Nel governo dell'istituzione, alla forza dei partiti bisogna aggiungere un rapporto dialettico con l'opinione pubblica più vasta in tutte le sue declinazioni.

A Milano come andranno le regionali?
Il dato politico si dimostrerà nel nostro comune come molto positivo. E' un segno di conferma dell'operato di Pisapia.

Come sta andando la selezione per il nuovo direttore generale?
Sono arrivate oltre 185 candidature al bando pubblico. Adesso il sindaco sceglierà, a marzo, una persona di sua fiducia.

Tags:
corritore dg







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.