A- A+
Milano

 

 

brambilla

di Fabio Massa

 

Di Michela Vittoria Brambilla si conosce la forte passione animalista. E' stata in prima linea contro Green Hill, il canile lager. Ferrara la definì "un Berlusconi in gonnella": 45 anni, originaria del lecchese, il padre è titolare delle "Trafilerie Brambilla". Nel 1994 si compra un negozio a Milano, "il salumaio di Montenapoleone". Fa un po' a pugni con l'animalismo ma soprattutto con la passione che la Brambilla ha per i prodotti vegetariani e vegani. Ma fa niente. Perché quella della Brambilla è una passione forte, che è approdata pure in aula, stando a notizie di stampa. In occasione della quinta Giornata Nazionale di riflessione del movimento "La Coscienza degli Animali" ha depositato un progetto di legge importante, che prevede la possibilità e il diritto di scegliere anche menù vegetariani e vegani "in tutte le mense, pubbliche, private e convenzionate". E non solo, pure "nei ristoranti, nelle caserme, negli ospedali, negli istituti penitenziari, nonché nelle scuole di ogni ordine e grado".

I motivi sono etici: "La prima ragione - ha spiegato Michela Vittoria Brambilla - è di natura etica ed è fondata sul rispetto verso le creature viventi. La seconda è l'elevatissimo impatto ambientale dell'industria della carne. La terza è la tutela della nostra salute". Ma l'ex ministro del Turismo vuole essere coerente fino in fondo. E' per questo, forse, che - stando a documenti che Affaritaliani.it ha potuto visionare - Michela Vittoria Brambilla è socio unico di una società con sede a Cernusco Lombardone (Lecco), che si chiama La Brujita (in italiano sarebbe "La Strega"). Diecimila euro di capitale versato. Ma la cosa interessante è l'oggetto sociale, che stando alla Camera di Commercio recita così: "La società ha per oggetto il commercio, l'importazione e l'esportazione, nonché la distribuzione di prodotti alimentari, ivi comprese le bevande, esclusivamente vegetariani e vegani. Potrà svolgere altresì l'attività di produzione di prodotti agricoli, attraverso la gestione di aziende agricole. Potrà inoltre promuovere stili di vita "Veg", rispettosi degli animali e dei loro diritti, nonché dell'ambiente e svolgere attività culturali, di ricerca, comunicazione e sensibilizzazione su temi etici, animalisti ed ambientalisti". Tutto bello e importante. Con il progetto di legge, poi, il quadro è perfetto e coerente.

@FabioAMassa

Tags:
progetto legge brambilla






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.