A- A+
Milano
Il Requiem di Verdi incanta Milano

Di Maria Chiara Ubaldi

Lo spettacolo, patrocinato dalla Zona 4 del Comune di Milano e dalla “Fondazione Sacro Cuore”,  rappresenta un’occasione unica per una città come Milano: un’opera imponente e solenne come il Requiem di Verdi si sposa finalmente con il suo luogo d’elezione, la chiesa. Questa coniugazione avviene raramente, in quanto il Requiem con il suo poderoso organico orchestrale e corale, trova spesso più semplice rappresentazione in teatri o grandi auditorium. 
La storia di Santa Maria del Suffragio affonda le sue radici nel Rinascimento, quando Carlo Borromeo decide la costruzione di una parrocchia dedicata a Santa Maria nascente appena fuori dai bastioni spagnoli. La ricostruzione sugli antichi ruderi avviene nel ‘900 in stile gotico-lombardo: di indubbio interesse sono le opere d’arte custodite all’interno dell’edificio, tra cui l’Altare della Madonna della Misericordia, realizzato da Agnol Domenico Pica, a zona presbiteriale, la Via Crucis di Aldo Carpi e il battistero, opera di Antonio Riva.
 Questa particolare edizione del Requiem accoglierà solisti di spessore internazionale, quali il soprano Stefanna Kybalova, il mezzosoprano Mayuko Sakurai, il tenore Diego Cavazzin e il basso Carlo Malinverno. Voci che spiccano con timbri intensi e a tratti drammatici su una solida base corale come quella offerta dalla Corale Lirica Ambrosiana, che ben affronta, con la propria pluridecennale esperienza vocale, quest’opera così impegnativa. L’ensemble si arricchirà con la presenza dell’orchestra “Opera In…Canto”, costituita nel 2010, con un attivo importante di concerti lirici e sinfonici. 
Il tutto si armonizzerà sotto la direzione attenta ed emozionante del Maestro Roberto Ardigò, che farà assaporare al pubblico momenti di intenso trasporto e delicata magia. 
Il  concerto ad ingresso libero è offerto ad un vasto pubblico,  a chiunque voglia ascoltare in religioso stupore uno dei capolavori verdiani più stimati al mondo, la Messa di Requiem con lo splendido “Libera Me” conclusivo: che sia la preghiera che tutti possono portare a casa nel proprio cuore. 

Tags:
verdi requiem







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.