A- A+
Milano

Anche Fabrizio Cecchetti (Lega) e Sara Valmaggi (Pd) vice presidenti del Consiglio Regionale sono pronti a un passo indietro in caso di rinvio a giudizio o condanna nell'inchiesta sui rimborsi per i gruppi consiliari in Regione. Gia' il presidente Raffaele Cattaneo, parlando in Aula aveva annunciato la volonta' di dimettersi in caso di condanna in primo grado e a margine dei lavori aveva poi precisato: "in caso di rinvio a giudizio mi autosospendero', mentre in caso di condanna mi dimettero' da presidente del Consiglio". Durante la conferenza stampa che si e' tenuta al termine della seduta i due vice presidenti, seppur con sfumature diverse, hanno in sostanza consiviso la linea. "Se saro' rinviata a giudizio daro' le dimissioni all'ufficio di presidenza", ha affermato Valmaggi, mentre Cecchetti si e' detto pronto all'autosospensione in caso di rinvio a giudizio e alle dimissioni in caso di condanna".

Tags:
inchiesta rimborsi







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.