A- A+
Milano

 

ambulanza 500

E' stato indagato per lesioni colpose il titolare della cava di Cuggiono, nel milanese, che nella serata di sabato aveva trasportato una dozzina di bambini sulla pala del suo escavatore e che erano caduti per un sobbalzo rimanendo feriti. L'uomo, padre del bimbo che con gli amici stava festeggiando il compleanno, aveva azionato il mezzo per far fare un giro ai piccoli due dei quali sono in gravi condizioni in ospedale. Ora e' stato iscritto nel registro degli indagati dal Pm di Milano Raffaella Zappadini.

LA NOTIZIA

Restano in prognosi riservata (sono gravissimi) i due 12enne rimasti feriti, l'altra sera, da un escavatore che si è ribaltato all'interno di una cava a Castelletto di Cuggiono, in provincia di Milano. Altri 12 bambini sono rimasti feriti. Presenti alla festa di compleanno di un amico i due, insieme ad altri ragazzi, erano saliti sulla benna del mezzo guidato da Maurizio Valentino, 39 anni, titolare della cava.

Quando l'escavatore si è ribaltato, forse a causa di un dosso, uno dei ragazzi è rimasto incastrato con la gamba sotto il mezzo, mentre un amico è stato colpito alla testa dalla benna. La gamba schiacciata, il bacino fratturato, il minorenne è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Legnano e rischia di perdere l'arto. Prognosi riservata anche per l'altro 12enne, ricoverato per il colpo alla testa.

Tags:
cuggiono incidente







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.