A- A+
Milano
5

di Fabio Massa

Piano piano, tutte le caselle stanno andando al loro posto, in questo primo mese dopo le elezioni regionali che hanno sancito la vittoria di Roberto Maroni. Non senza baruffe, vista la vicenda dei capigruppo del Pdl, che Affaritaliani.it ha scritto in anteprima: le varie anime del partito non si sono messe d'accordo e alla fine è stato partorito il mezzo pasticcio di Parolini e Pedrazzini co-capigruppo. Con un dettaglio però: alle convocazioni dei capigruppo è andato solo Parolini, almeno al primo. E i più "avvertiti" ritengono che sarà sempre così. Insomma, per dirla malignamente, la soluzione democristiana dei co-capigruppo partorirà un capogruppo e un vice. L'altro incidente di percorso è stato quello sul consigliere segretario che sarebbe spettato al Pdl e che invece è stato preso dalla lista civica Maroni. Anche in questo caso, la tempesta era stata largamente annunciata: già alla fine della scorsa settimana da via Bellerio erano arrivati segnali inequivocabili. O ci date la segreteria generale del consiglio regionale, oppure ci prenderemo un posto in più nell'ufficio di presidenza. Detto-fatto, così è andata. A questo punto Raffaele Cattaneo, il neopresidente del consiglio, non avrà nessuno del Pdl in ufficio di presidenza. Però - secondo quanto può riferire Affaritaliani.it - la componente ciellina procederà quanto prima alla nomina del nuovo segretario generale. Secondo rumors, la scelta sarebbe già stata fatta: sulla poltrona nella quale c'è Marina Gerini, dovrebbe accomodarsi l'ex assessore al bilancio Romano Colozzi, ciellino doc.

L'altra partita è quella dei sottosegretari. Nei giorni scorsi si era detto dell'ipotesi di fare quattro sottosegretari, delegati dal presidente Maroni a tematiche differenti. Un'ipotesi caldeggiata soprattutto dal Pdl e da certe parti della Lega Nord. Con quattro sottosegretari si andrebbe a risolvere il rebus intorno al Carroccio, dove la lista civica vorrebbe un sottosegretario, e così il partito "principale". Al nome di Dario Galli, presidente della Provincia di Varese (in scadenza), membro del cda di Finmeccanica andrebbe così ad affiancarsi quello di Luca Ferrazzi, di Gallarate (Varese), già assessore all'Agricoltura dal 26 giugno 2008 al 20 aprile 2010. Gli altri due, di nomina pidiellina dovrebbero essere invece Marco Flavio Cirillo, sindaco di Basiglio, stimatissimo amministratore, e infine Fabrizio Sala. Su quest'ultimo nome, tuttavia, pare ci sia qualche malumore all'interno del Pdl, dopo la vicenda dei capigruppo. Partita complicata, che con tutta probabilità Maroni risolverà definitivamente dopo Pasqua.

@FabioAMassa

Tags:
colozzi






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.