A- A+
Milano
Italferr gestirà gli appalti Expo. Ma nel cda spuntano le prime grane...

Le Ferrovie dello Stato arrivano in soccorso di Expo. O almeno, nelle intenzioni del governo, sarà Italferr a mettere uno stop a mazzette e presunte mazzette sugli appalti. Il problema è che Italferr, società di ingegneria del gruppo Fs, non è proprio così "pura" come si vorrebbe ipotizzare. Secondo il Fatto Quotidiano, tra Expo e Mose, proprio per il tramite di Italferr, ci potrebbe essere un link. Nel cda di Italferr, in rappresentanza del ministero alle Infrastrutture siede infatti Paolo Emilio Signorini. Già numero uno del Cipe, è finito anche nelle carte del Mose, anche se non risulta indagato. L'ipotesi è che il Consorzio Venezia Nuova gli abbia pagato una vacanza in Toscana nel giugno 2011.

Ecco il brogliaccio dell’intercettazione ascoltata dagli investigatori: “Mazzacurati (l’ex presidente del Consorzio Venezia Nuova arrestato l’anno scorso nel primo filone dell’inchiesta sul Mose, ndr) chiama il figlio Giuseppe e dalla telefonata si ha conferma che del pagamento di Signorini per il ‘mare’ se ne occuperà Francesca (De Pol, segretaria del Cvn, ndr)”. Signorini, quando arriva sul posto, vicino a Castagneto Carducci in provincia di Livorno, chiama Mazzacurati per ringraziarlo: il presidente del Cvn, sapendo di essere intercettato, cerca di sviarlo (“ho un problema col telefonino”), ma il numero uno del Cipe non coglie la preoccupazione: “Ho trovato tutto, tutto perfetto […] Abbiamo già fatto mezza giornata di mare”. Infine chiede dove andare a cena.

Tags:
italferr expo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.