A- A+
Milano
Koko, la milanese che canta la violenza sulle donne. Il video

di Fabio Massa

Milanese, classe 1990. Una giovane donna e una giovane cantante ha deciso di esordire con un video durissimo sulla violenza contro le donne e contro il femminicidio. Lei è "Koko", laureanda in criminologia. "Nel video, a forza di botte e violenza, divento uno zombie. Un simbolo irreale che colpisce. Perché la violenza sulle donne deve finire". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT E IL VIDEO IN ANTEPRIMA

 

Lei è un'aspirante criminologa. Come le è venuta l'idea di questo video?
Volevamo colpire a livello visivo. Volevamo rappresentare la violenza attraverso un simbolo forte come quello dello zombie che è un simbolo irreale. L'importante è rappresentare la violenza e il contesto psicologico che c'è dietro la violenza domestica.

Questo video è ispirato a riferimenti autobiografici?
Mi sono ispirata a una cosa che è successa in famiglia, anche se non a me direttamente, quando ero bambina. Quando ho scritto il testo ho buttato fuori tante cose che tenevo dentro da anni. Tutte queste cose si sono trasformate in questo video

Intanto state iniziando un tour...
Stiamo promuovendo il singolo in diverse radio regionali. Siamo "passati" a Radio Bocconi, sabato siamo a Radio Vera a Brescia. Stiamo sentendo diverse associazioni che si stanno interessando a questo progetto e siamo contenti di appoggiarle. Il devoluto del singolo va a queste associazioni.

@FabioAMassa

Tags:
kokomilano






A2A
A2A
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.