A- A+
Milano
L'assessore regionale Bordonali (Lega): "Castrazione per pedofili e stupratori"
simona bordonali

"E' giunto il momento di introdurre anche in Italia la castrazione chimica per pedofili e stupratori, pratica per altro gia' utilizzata in diversi Paesi civili, sia in Europa che nel resto del mondo". Lo ha detto l'assessore lombardo alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, la leghista Simona Bordonali, commentando i dati diffusi dalla Corte d'Appello di Brescia sul fenomeno della violenza sulle donne. "Siamo davanti a numeri drammatici - ha detto Bordonali - si parla infatti di 515 denunce per stupro nel 2014 nelle province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova". E "anche negli ultimi giorni si sono verificati sul nostro territorio episodi sconcertanti di violenza o di tentativi di violenza sulle donne". Secondo Bordonali "si tratta di un crimine odioso e insopportabile e chi si macchia di questo reato deve essere messo nelle condizioni di non poterlo commettere piu'". L'assessore, quindi, ha sottolineato che "mostrare il proprio sdegno solo in occasione della Festa della donna non serve a nulla"

Tags:
simona bordonalicastrazionepedofilistupratori






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.