A- A+
Milano
L'M5S assalta l'Expo: 70 parlamentari visitano il sito

Opere inutili, costi spropositati, consumo di suolo, sprechi, forte impatto ambientale e danni per la salute dei cittadini, interessi lobbistici e malavitosi, sono le parole chiave dell’Esposizione Universale di Milano.

"L'obiettivo è vederci chiaro e denunciare che cosa si nasconde davvero sotto l’Expo: un’enorme speculazione urbanistica travestita da evento internazionale per “nutrire il pianeta”. L’immagine patinata, ecosostenibile e solidale del grande evento nasconde infatti aspetti a dir poco incoerenti rispetto ai proclami ufficiali e un enorme sperpero di risorse pubbliche che contrasta con i sacrifici richiesti agli italiani in nome della tanto promessa ripresa economica", fa sapere il M5S. Il programma della visita prevede l’accesso ai cantieri Expo dei portavoce M5S, dalle ore 11 alle ore 12.30. Alle ore 15 il gruppo visiterà i cantieri delle Vie d’Acqua di Via Cancano. Alle 17.30, infine, incontro con i cittadini, presso il Politecnico di Milano (in via Durando 10) per una lezione pubblica di Emilio Battista sull’esposizione che avremmo voluto: “Expo diffusa e sostenibile”.

Tags:
m5s expo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.