A- A+
Milano

di Edoardo Croci, presidente di "Milanosimuove" ed ex assessore all'ambiente.
 
Qual è lo scopo di questa domenica a piedi? E' la mancanza di una chiara risposta a questa domanda che mette in evidenza i limiti dell'iniziativa voluta dall'amministrazione comunale. Lo scopo non è certo la tutela ambientale, a riscaldamenti spenti e dopo il temporale di venerdì. Sarebbe meglio programmare domeniche a piedi in aree circoscritte in occasione di eventi straordinari, in accordo con gli organizzatori, come il fuorisalone del design, dove diventano un mezzo per far "vivere" la città. Ma la vera priorità è quella di "riconvertire" permanentemente spazi occupati dalle auto a spazi per le persone, andando avanti con le pedonalizzazioni. A questo proposito i 5 referendum approvati quasi due anni fa dai milanesi chiedevano tra l'altro il raddoppio delle aree pedonali e la pedonalizzazione del centro storico. Qualche segnale c'è come la ripresa dell'intero progetto di isola ambientale di Brera, che avevo avviato. Ma è ora di dare un'accelerata.

Tags:
domenica a piedi







A2A
A2A
i blog di affari
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN
Green pass obbligatorio, infame pratica ideologica e non scientifica
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.