A- A+
Milano

“Forse solo il silenzio esiste davvero” ha scritto Saramago. E di certo esisterà a Milano il prossimo 21 aprile, quando la città festeggerà la “giornata del silenzio”, organizzata dall’Accademia del Silenzio (in collaborazione con l'Università degli Studi Bicocca, la Libera Universit‡ di Anghiari e il Museo Diocesano) per sensibilizzare la citt‡ sul problema dell'inquinamento acustico, la forma di inquinamento ambientale considerata più invasiva. Il programma è ricco e variegato: spettacoli, passeggiate, reading, dibattiti, libri, concerti di musica nonamplificata, per dimostrare che Ë possibile fare silenzio anche in una grande città.
Un’occasione per sperimentare un ritmo diverso del vivere, oltre che per "accorgersi" di qualcosa cui normalmente non prestiamo attenzione in maniera razionale: anche se molti non ci fanno caso, due terzi della popolazione avvertono il fastidio e i disturbi del rumore (perdita di concentrazione, difficoltà di comunicazione, disturbi del sonno), e l’eccesso di rumore influisce negativamente sul benessere psicofisico e sulle attività quotidiane.
Gianni Biondillo, Aldo Nove, Salvatore Natoli, Emidio Clementi, Milo De Angelis, Franco Loi, Cècile Kashetu Kyenge, Franco Donaggio: sono solo alcuni dei protagonisti dell'iniziativa, che si svolgerà con il patrocinio del Comune di Milano, nell’idea di trasformare per un giorno Milano nella prima città italiana portavoce e bandiera del silenzio.
Si comincia già il giorno precedente, sabato 20 aprile. alla Casa della Cultura, con un incontro aperto al pubblico in cui gli ideatori della manifestazione daranno vita ad una maratona di poesia aspettando la Giornata contro il Rumore perchè "le parole poetiche sono un antidoto all'inquinamento acustico".
Tra le iniziative in programma (scarica PDF): al Museo Diocesano, l’incontro "Milano e il silenzio: una contraddizione o un’alternativa possibile?" in cui Gianni Biondillo e Sarah Spinazzola dialogheranno con Anna Folli; Aldo Nove ed Emidio Clementi che parlano de "Il silenzio come scelta creativa"; e poi "Abbassare i toni per ascoltare i nuovi cittadini e le voci della mixité", presso il Negozio Civico Chiamamilano, con i neoparlamentari Cècile Kashetu Kyenge e Girgis Sorial, con Aliou Diop e Alioune Wade, in collaborazione con Corriere Immigrazione.
Tante occasioni per leggere, per scrivere, per ascoltare, per condividere esperienze a basso volume, sottovoce, lentamente, perchÈ riscoprire il silenzio significa anche sperimentare un ritmo diverso del vivere, prendersi una pausa dall'assedio sonoro e dall'eccesso di sollecitazioni e di rumori a cui siamo sottoposti.
Gli eventi si svolgono simultaneamente, nella giornata di domenica 21 aprile, in musei, associazioni culturali, librerie e parchi della città, con percorsi di silenzio a piedi e in bicicletta.

A.Pozzi per www.chiamamilano.it

Tags:
legge silenzio







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.