A- A+
Milano
La minoranza Dem milanese: “Lontani dalle posizioni civatiane”. Intervista

di Fabio Massa

L’appello di Pisapia alla “minoranza dem” che è la maggioranza nel Paese. Poi la marcia indietro, “l’aperitivo” con gli esponenti della maggioranza, il sereno che torna. Ma come la pensa “la minoranza dem” di Milano. Affaritaliani.it ha intervistato il coordinatore Matteo Mangili, che rimanda al mittente proposte di scissione: “I congressi sono finiti. Quando il sindaco dice che il Pd non è il Pd del Nazareno mi trovo d’accordo. Ma non può esistere un asse Sel-Civatiani-Sinistra Dem”… L’INTERVISTA DI AFFARI

Coordinatore Mangili, Pisapia lancia il sasso e poi torna il sereno. Intanto ad essere chiamati in causa siete stati voi, “minoranza Pd”.
Iniziamo a chiarire un punto fermo: i congressi sono finiti da un pezzo. Sono finiti a Milano e sono finiti quelli nazionali. Pisapia ha detto che il Pd non è il patto del Nazareno, e su questo sono d’accordo. E’ ovvio che il nostro elettorato non vuole un’alleanza organica con il centrodestra. E non parliamo solo degli iscritti, che tra l’altro a Milano sono più a sinistra che in altri luoghi, ma anche degli elettori. 

Però a livello nazionale…
Però a livello nazionale questo è il frutto di un’elezione passata. Ecco, il nostro auspicio è che non sia un esperimento per un’elezione futura.
 
Con il sindaco ci sono state ore tese. Il segretario renziano del Pd ha fatto bene a dire a Pisapia che sbagliava?
Io penso che se tutti e due guardano al passato sbagliano. Milano ha bisogno di un progetto sul futuro, non di continue rivendicazioni. Abbiamo bisogno di un progetto comune sul 2016. Se devo fare un invito al sindaco, lo invito a sciogliere subito la riserva. Una riserva che tra l’altro non ci sarebbe mai dovuta essere. Capisco la presa di posizione del segretario perché l’ambiguità su questo tema non aiuta.

Intanto è scoppiato il sereno. Fino alla prossima volta. Per quanto riguarda le correnti, vi sentite vicino alle posizioni civatiane a Milano? Anche loro stanno a sinistra…
I civatiani sono in maggioranza con i renziani, noi no. Quindi non siamo vicini alle posizioni civatiane a Milano. Abbiamo fatto delle scelte diverse da loro.

E’ escluso un asse futuro Sel-civatiani-Sinistra Dem in ottica antirenziana? Una sorta di patto “alla milanese”?
E’ escluso. Noi siamo del Partito Democratico prima di essere di qualunque coalizione. 

@FabioAMassa

Tags:
minoranza demsinistra demmangili







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.