A- A+
Milano

di Giuliano Pisapia

Rischiatutto, Portobello, la Domenica Sportiva e tante trasmissioni culturali. Il centro di produzione Rai di Milano ha una storia gloriosa che prosegue anche oggi. Milano tra un anno sarà al centro di tutte le iniziative del semestre di presidenza italiana dell’Unione europea e tra meno di due anni ospiterà un evento, Expo 2015, che si svolge in Italia una volta ogni secolo. Milano sarà al centro dell’attenzione di tutto il Paese e di tutti i Paesi del mondo, grazie all’importanza dei temi trattati da Expo, dall’alimentazione all’energia per la vita. E da Milano partirà un dibattito che coinvolgerà tutti i Comuni italiani, tutte le istituzioni nazionali e internazionali. Il primo segnale di attenzione che chiediamo alla Rai é inevitabilmente quello di ripensare alla scelta di Roma come sede della piattaforma Rai-Expo e di collocarla a Milano. Risulta, infatti, difficilmente comprensibile che una struttura che ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’Esposizione Universale di Milano non abbia la sua sede centrale e operativa nella città sede dell’evento. Oltretutto rispetto alle ipotesi iniziali bisogna considerare che non si è voluto fare un canale dedicato esclusivamente ad Expo ed è anche tramontata la possibilità che il Centro di Produzione Rai sia realizzato nell’area di Rho-Pero.

A Milano certo non mancano le strutture e le professionalità in grado di svolgere al meglio il compito che la Rai ha deciso di affidare a Rai-Expo. Per questo mi impegnerò, insieme a tutti gli altri soggetti coinvolti, dalle istituzioni ai sindacati, perché il Centro di produzione di Milano sia il cuore e la mente delle attività riguardanti Expo e che, più in generale, sia oggetto di un percorso di espansione e sviluppo assolutamente necessario.

Tags:
tv milano pisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.