A- A+
Milano
Lombardia, carabinieri infallibili: nel 2014 risolto il 100% degli omicidi

Dei 25 omicidi commessi in Lombardia nel 2014 e di competenza dei carabinieri, gli investigatori hanno risolto il 100% dei casi. Sono i dati diffusi dal Comando Legione Lombardia in occasione del 201esimo anniversario della fondazione dell'Arma. Si e' trattato di casi anche molto complessi, come quello del pregiudicato Pietro Mannisi, ucciso con diversi colpi di arma da fuoco nel febbraio dello scorso anno in via Caduti di Marcinelle, un indagine che ha gettato la luce sul mondo del piccolo spaccio di stupefacenti e ha condotto all arresto di nove persone, responsabili a vario titolo del delitto.

"Secondo noi c'e' moltissima attenzione da porre alla prevenzione - ha detto il generale Maurizio Stefanizzi, comandante provinciale dei carabinieri di Milano - e sappiamo che la differenza tra sicurezza reale e sicurezza percepita e' minima per il cittadino. Per questa ragione va rimarcata l'efficacia dei servizi straordinari sul territorio, che sono periodici e non vengono effettuati solo in caso di emergenza. Li abbiamo effettuati a Rogoredo, in via Padova, a Quarto Oggiaro, per aumentare il livello di sicurezza percepita nelle periferie". Sul versante della criminalita' organizzata sono da segnalare l'operazione Nuova China, che sull'onda di una serie di denunce da parte dei commercianti della Chinatown milanese ha condotto all'arresto di 35 persone, coinvolte a vario titolo in un conflitto tra due gang che si disputavano il controllo delle estorsioni, del gioco d azzardo, dello spaccio, dello sfruttamento della prostituzione e dell'usura nel quartiere cinese di Milano.

Ma soprattutto le indagini 'Rinnovamento' e 'Platino', dirette contro i clan di 'ndrangheta dominanti a Milano e provincia. L'indagine 'Rinnovamento' ha condotto all'arresto di 10 persone facenti parte a vario titolo della cosca Barbaro-Papalia, che operava tra il villaggio di Plati', in Calabria, e Corsico, alle porte di Milano. Attivi nel recupero crediti e nella fornitura di protezione totale ai commercianti, i Barbaro-Papalia sono stati anche i responsabili di due cold cases come l'omicidio di Giuseppe De Rosa, avvenuto a Milano nel 1976, e quello del brigadiere Antonino Marino, comandante della stazione dei carabinieri di Plati' ucciso a Bovalino nel 1990. L'indagine Rinnovamento ha invece portato all'arresto di 59 aderenti alla cosa Libri- De Stefano- Tegano, protagonista della cosiddetta seconda guerra di 'ndrangheta che tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni'90 insaguino' la provincia di Reggio Calabria. L'indagine ha dimostrato che molti degli elementi del clan, riuniti nel cosiddetto Gruppo Branca , operavano a Milano nello stesso periodo.

Tags:
carabinieri omicidi







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.