A- A+
Milano
alessandro colucci
 
 

di Fabio Massa

Alessandro Colucci è il segretario regionale del Nuovo Centrodestra. In un'intervista ad Affaritaliani.it mette in chiaro alcuni punti fondamentali: "Alle elezioni amministrative cercheremo l'intesa con FI fin dal primo turno. Il rimpasto? E' un tema che esiste e che va trattato prima delle Europee, sicuramente. Per Bruxelles correremo da soli. Formigoni? Figura di grande rilievo..." L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Segretario Colucci, come sono i rapporti tra FI e NCD in Lombardia?
Di collaborazione e cordialità. Conosco Mariastella Gelmini e ci lega da tempo un rapporto di stima e di amicizia. Possiamo lavorare bene insieme anche in previsione delle elezioni amministrative di primavera. Di certo, come Ncd, in ogni Comune superiore a 15mila abitanti, avremo un candidato sindaco. Poi faremo le valutazioni con gli alleati, in particolar modo sui programmi. Questa è la cosa alla quale crediamo di più.

Al secondo turno vi alleerete con Forza Italia?
I
o credo che fin dall'inizio l'obiettivo debba essere quello di essere uniti nell'alveo del centrodestra. Fin dall'inizio dobbiamo lavorare sui programmi per avere una coalizione compatta in grado di vincere le elezioni. Unirsi al secondo turno vuol dire cominciare divisi, mentre noi, fin dalle battute iniziali, vorremmo confrontarci per costruire una coalizione coesa.

Cambiamo discorso: sul tavolo di Maroni c'è il tema del rimpasto.
I
l tema del rimpasto è stato posto nelle ultime settimane dallo stesso Maroni. Fa parte dei nuovi equilibri che si sono venuti a creare. Non è una cosa che poniamo ogni giorno, ma è naturale che il rimpasto debba avvenire.

Secondo lei va fatto prima o dopo le Europee?
Senza dubbio è un tema che affronteremo prima delle Europee.

A proposito di rapporti tra FI e NCD, a Varese avete portato avanti la proposta di cittadinanza onoraria a Silvio Berlusconi. Però i forzisti non vi hanno seguito...
Per quanto ci riguarda dopo le elezioni abbiamo seguito le indicazioni di Berlusconi, quello di sostenere il governo nazionale. Noi abbiamo considerato la chiusura di alcuni che assumevano atteggiamenti estremisti, nel Pdl, rispetto alle nostre proposte e abbiamo dato vita a Ncd. Ma nei riguardi del presidente Berlusconi abbiamo la massima stima e amicizia e di difesa. Quel che è successo a Varese dimostra che su questa cosa noi ci siamo...

Però Forza Italia non ha votato con voi.
Ciascuno fa le scelte che crede di fare. Noi abbiamo continuato ad essere coerenti. Noi siamo concreti e coerenti, tra le cose che diciamo e quelle che facciamo. Nel Paese si stanno definendo tre poli di attività politica: Grillo vuole contestare, Renzi vuole rottamare, noi vogliamo costruire. Abbiamo una grande classe dirigente: 780 amministratori hanno aderito a Ncd.

Ci potrebbero essere in vista accordi con Scelta Civica in Lombardia?
Per quanto riguarda le elezioni amministrative noi ragioneremo nell'alveo del centrodestra e sui programmi. Ove ci siano le condizioni per avere un dialogo, anche con le liste civiche, noi ci impegneremo. E' certo che alle elezioni europee noi avremo il nostro simbolo e correremo da soli.

Si parla di Formigoni come alfiere di Ncd in Europa.
Non abbiamo ancora parlato di candidature ma sicuramente Formigoni è un punto di forza.

@FabioAMassa

Tags:
lombardia colucci ncd







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.