A- A+
Milano

"Come tutti sanno ho fatto una battaglia suggerendo di mantenere un uomo del Pdl alla presidenza della Regione, ma ho perso questa battaglia interna al partito. Tuttavia la battaglia piu' importante e' portare alla vittoria i nostri programmi rispetto a una sinistra che per prima cosa eliminerebbe quanto di buono abbiamo fatto in questi anni di governo". A dirlo e' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, intervistato a Skytg24. Formigoni poi smentisce l'immagine di un Pdl ostaggio della Lega Nord: "In genere cio' che conta nelle coalizioni e' il programma elettorale che si stila. E il programma sara' dettato dal Pdl e sottoposto alla Lega Nord. Ma non ci saranno problemi, perche' abbiamo gia' scritto insieme gli ultimi tre programmi".

"Per me il caso non si e' mai aperto, se Albertini dice che e' chiuso tanto meglio". Cosi' il presidente uscente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, risponde a Gabriele Albertini che in mattinata ha parlato di "caso chiuso" dopo che ieri aveva rivolto al governatore l'accusa: "Formigoni non mi inquieti o parlo". Ai microfono di Skytg24, Formigoni ha sottolineato di "non aver mai accusato" Albertini di essere un voltagabbana e comunque, ha aggiunto il governatore: "Non ho capito le parole che mi ha rivolto ieri". . Formigoni ha poi sottolineato: "Albertini sapeva da tempo qual era la mia ipotesi: far in modo che lui fosse il candidato di una coalizione di centrodestra. Ma quando si e' spostato su posizioni terzopoliste e montiane, che in Lombardia avrebbero dato una mano alla sinistra, glie l'avevo detto: 'su questo Gabriele non potro' seguirti". Tornando sulle dichiarazioni di ieri dell'ex sindaco di Milano, Formigoni ha concluso: "Non ho capito la sua polemica e credo che l'abbiano capita in pochi".

Tags:
lombardia formigoni






A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.