A- A+
Milano
majorino
 
 

di Fabio Massa

Pierfrancesco Majorino, assessore al Welfare, è uno dei "civatiani" più in vista di Milano. "Non vogliamo fare una corrente - chiarisce subito ad Affaritaliani.it - Il risultato di Civati non è incredibile, ma bello e positivo. Conferma un'anima che c'è da tempo, sotto la Madonnina: noi vogliamo tenere insieme innovazione e valori di sinistra". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Assessore Majorino, l'affermazione di Civati è stata incredibile.
Non è incredibile. E' un risultato bello e positivo, che dimostra che sotto la Madonnina c'è un'anima che vive da tempo. Noi vogliamo tenere insieme il massimo dell'innovazione con un presidio dei valori della sinistra. Il cambiamento radicale del Pd si può fare anche da sinistra. Siamo molto contenti: tra l'altro è stata una giornata di grandissima partecipazione. E di questo siamo tutti contenti.

Che significato ha l'affermazione di Renzi per la giunta di Milano?
Tra chi si riconosce in Pippo e chi in Renzi c'è un rapporto positivo, che si è manifestato fattivamente nel sostegno a Bussolati. Mi sembra che ci sia la conferma di una direzione di marcia. Dobbiamo andare avanti con forza, coraggio e rimanendo ancorati ai valori della sinistra. Detto questo, la bellezza del modo di gestire da parte del sindaco il rapporto con le primarie è la totale libertà lasciata alla giunta. Nessuno di noi è definito in relazioni alle appartenenze. Dico di più...

Prego.
Per non non sarebbe cambiato nulla anche se fosse andata male a Pippo Civati. Così non è stato, e ne sono felice, ma non ci sarebbero state ripercussioni anche in caso contrario.

Che significato ha essere civatiano a Milano?
Io non mi definisco civatiano. Sono etichette che non sono giusti. In Pippo c'è una forte voglia di cambiamento e se non ci fosse a Milano sarebbe grave. Essere civatiani significa essere persone che vogliono giocare all'attacco, di sinistra.

@FabioAMassa

Tags:
majorino pd civati







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass: l'umanità ha disperato bisogno di uomini come Fabrizio Masucci
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.