A- A+
Milano
Mamma coraggio assediata dai Lambretta. Il racconto choc su Affari

Una mamma sola. Una mamma coraggio. Assediata dal degrado, vittima di sberleffi , oltraggi e intimidazioni. Inascoltata dalla istituzioni.Ignorata dai giornali, dagli intellettuali, dai politici .Ma lei continua: e racconta le notti folli di quei Lambretta che passano le notti a drogarsi e a bere. La giunta arancione, e l’assessore Granelli, chiamano “ divertimento low cost” questo sballarsi e starnazzare senza regole in case occupate. Ma è giusto? C’è qualcuno che non s’arrende? Una mamma, una mamma sola col suo bambino. Una mamma coraggio.Tace il cardinale Scola, tace l’opposizione, tace la cultura. Ecco il diario di Gabry, assediata dalla nuova droga dell’anima: la movida, il rave party, il bere.Una mamma coraggio racconta…

Milanosmarritatv

Io la settimana scorsa sono stata operata e sono ancora in convalescenza. Ho appreso la notizia dello sgombero dello Zam e sono andata su Internet a vedere gli articoli sull'argomento Ma i Lambretta non sembrano nemmeno scossi più di tanto ,quindi sinceramente non ho ravvisato situazioni di tensione in corso Dal 21 giugno, data dello street pride avvenuto qui in viale Romagna, dove si sono visti sfilare un centinaio di ragazzi completamente ubriachi e che orinavano a qualsiasi angolo e interi tir aperti con casse enormi e musica talmente alta da far tremare persino i muri di casa, lo scenario quotidiano dei Lambretta non cambia.

In vista della bella stagione si è solo aggiunto il ripetersi di attività con più frequenza, tra questi il cinema all'aperto sotto le mie finestre, nonostante ancora con tanta educazione gli sia stato fatto notare che gli spazi, per guardarsi la tv all'aperto e fumarsi le loro strapuzzolenti canne, non gli mancava quindi di non farlo sotto la mia finestra, è stato come parlare al vento. Il loro Bar, con accesso anche ai minori, spesso resta aperto anche fino alle 5 del mattino, e non sono rare le serate in cui scoppiano risse perchè ubriachi!! Il giorno che mi sono trovata un ratto di 20 cm sul penultimo gradino della scala che il mio bambino di 2 anni percorre tutti giorni mi ha fatto salire il sangue al cervello, e in tutta risposta, il più cannaiolo di tutti, con una faccia che non farebbe invidia a un tossico della stazione centrale, si è permesso di gridarmi di mandargli mio marito così che gli potesse spaccare il culo! In quel momento mi è venuto spontaneo rispondere che se il problema era spaccargli il culo non avevo bisogno di mio marito perchè era talmente fatto che ci sarei riuscita benissimo io da sola!! Si sono permessi di farmi avvicinare da uno dei loro capoccia per farmi annunciare che mi avrebbero denunciato perché ho fatto scrivere ai giornali che loro fanno uso di cocaina...

Sono scoppiata a ridere perchè con questo stanno dimostrando che allora tutto il resto denunciato è vero e non solo... Gli ho risposto che la polizia li sta aspettando a braccia aperte per la loro denuncia e che almeno non sarei stata la sola a ridere!!!! Genitori condiscendenti che li difendono anche sui social e di cui invece dovrebbero vergognarsi, vantando che grazie ai loro figli anarchici le cose in Italia stanno cambiando! A parte il rimanere basita da cotanta ignoranza ho sempre avuto ragione a sostenere che prima di prendere a calci nel sedere questi quattro imbratta muri da quattro soldi bisognerebbe fare sostanziose cure psichiatriche ai loro genitori con tanto di applicazione del massimo della pena per le merdate che combinano i loro figli. Adesso hanno sgomberato lo ZAM. E cosa leggo sulla pagina facebook dei Lambretta?:

SOLIDALI CON ZAM

Stamani si sono presentati le solite merde in divisa in Via Santa Croce a Milano per effettuare lo sgombero di ZAM. Ore 18:00 tutti in Stazione FS a Monza per andare insieme a Milano a portare solidarietà ai compagni di ZAM. Da Monza a Milano: sempre lo stesso odio. ACAB

Ma l'educazione all'odio e alla mancanza di completo rispetto per le forze dell'ordine può essere attribuibile solo alla società? O forse qualche genitore si dovrebbe fare qualche domanda? Di solito dietro a soggetti pericolosi si nascondono situazioni famigliari veramente raccapriccianti.... Sarà il caso di alcuni appartenenti a questi collettivi?

Ma complimenti care mamme disperate perchè i vostri figli prendono manganellate sui denti dalle forze dell'ordine difendendoli sui “social”, infatti questo è quello che scrive una di queste dopo lo sgombero dello ZAM:

Gloria:”Comunque interessante lo che tutto ciò sia avvenuto proprio in questi giorni, quando tutti i ragazzi milanesi sono in vacanza e magari anche quelli su cui non si può alzare i manganelli... E anche quelli che sanno di spazi scelti dal comune appositamente per loro .... Ovviamente paura che i giovani abbiano idee e prendano iniziative politiche”.

Gloria. Una mamma come me.Allora la ho contattata. Dapprima non le ho veramente risposto:

“Cara Gloria, io sono sconvolta nel leggere di chi pensa di dire cose intelligenti e invece sta solo facendo solo la figura di chi non solo non collega il cervello prima di parlare ma forse non ne ha mai fatto uso! Gloria non meriti nemmeno una risposta intelligente perchè dubito tu sia in grado di capirla!!”le ho scritto.

Gloria mi ha risposto: “Scusami ma guarda solo l'idea che mio figlio venga preso a manganellate a Milano sinceramente mi sconvolge.... Per fortuna non è così ma credimi questo modo di "educare " dubito funzione nella società. E capisco anche l'enorme problema riguardo questo argomento......”

Si inserisce nel “social” un certo Fox: “Invece di sconvolgerti, educalo al rispetto delle regole e degli altri e vedrai che non verrà manganellato nè a Milano nè a Taranto. Anche gli operatori delle Forze dell’Ordine hanno delle madri che si sconvolgono nel veder tornare a casa i loro figli pestati da 4 ragazzini che oggi si professano rivoluzionari e domani viaggiano sul Yacht dai costi milionari....”

Mi sono allora inserita subito nella discussione, cercando il dialogo con Gloria:

e allora perché non ringrazi per le strategie usate di sgomberare quando la maggior parte sono i vacanza fatte apposta per evitare scontri che questi figli guerrafondai di cui andate tanto fieri, avete educato alla più totale mancanza di rispetto delle regole e delle istituzioni? La mancata assegnazione degli alloggi e dei luoghi comuni non si ottengono andando in piazza spaccando di tutto e di più e tanto meno reagendo con violenza verso le forze dell'ordine che cercano di contenere ragazzini fumati e magari sballati da chissà così'altro solo perché voi non avete saputo dargli una educazione! Anche io ho un figlio e se un domani dovesse frequentare questi personaggi mi sentire solo una madre fallita!!!!



”

Gloria:” Inquietante!!! Bisognerà stare lontani dalla Milano qui descritta. Oltre che costosissima, di giovani così ed è ovvio che sono solo le madri le artefici dell'educazione. Io vivo in provincia qui i giovani votano la Lega!!! E i centri sociali non esistono. Difficile spiegarlo ai ragazzi. Ma comunque è importante che quelli bravi stiano lontani da quelli cattivi! Grazie per la strategia, probabilmente anche quello che si dice nelle campagne elettorali fa parte della strategia per farsi eleggere. Voi avete Pisapia noi chissà? Magari dovremo chiedere il permesso per sederci in un prato?”

Gabry:” Cara Gloria, avvisami quando la smetterai di nascondere i tuoi fallimenti di madre dietro un colore politico e quando le tue affermazioni acquisteranno un senso sobrio e logico ma soprattutto privo di sproloqui che non hanno nulla a che vedere con il senso della realtà!!! Chi volevi che lo educasse tuo figlio? La fata turchina? Cresci prima tu forse sei ancora in tempo per insegnare qualcosa di buono a tuo figlio. L'educazione è qualcosa che o ce l'hai o non ce l'hai, quindi non tirare in ballo la Lega o Pisapia o il gatto e la volpe, che sono solo il contesto delle realtà dove viviamo. I figli, se debitamente educati alla moderazione, alla civiltà e al rispetto del prossimo non si trovano a subire manganellate in faccia come tanto temi per tuo figlio... Si può insegnare loro a portare avanti un ideale anche senza la violenza ma a questo punto posso solo immaginare che chi vive facendo valere il proprio pensiero solo con la prepotenza e la violenza, in quali contesti famigliari siano vissuti...”

Il dialogo a distanza su un “social” è putroppo finito lì. Vado a dormire pensando che… Beh, io le manganellate sui denti le darei per prima ai genitori di questi inetti che non hanno avuto l'intelligenza di ravvedere ed educare i propri figli a come si VIVE in una società invece di incitarli ai loro deliri!!! E nei “social “ce ne sono talmente tante di minchiate scritte su questa storia dello sgombero dello Zam....

Gabry

Tags:
lambrettamamma coraggio







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.