A- A+
Milano

Sul percorso per arrivare alla fusione di Atm e Trenord, che gestiscono rispettivamente il trasporto pubblico per Comune e Regione c'e' un "raffreddamento" da parte del sindaco Giuliano Pisapia dato da "motivi politici". Lo ha sostenuto il presidente della Regione Roberto Maroni durante la conferenza stampa di presentazione del bilancio regionale approvato ieri dall'Aula del Pirellone. Maroni ha indicato la trasformazione del Tpl tra gli "obiettivi strategici del 2014". "Cominciando - ha detto - da quell'operazione Trenord-Atm che abbiamo studiato con il comune di Milano". "Ho notato - ha poi aggiunto - un certo raffreddamento rispetto all'entusiasmo iniziale da parte del sindaco Pisapia, credo per motivi politici interni poco comprensibili". Il governatore ha quindi sottolineato che "l'operazione assicura più' efficienza e risparmi, dunque va fatta". "Non ci sono motivi per non farla - ha concluso - se non ragioni politiche che mi sfuggono".

MARAN - "Non si capisce il senso delle dichiarazioni di Maroni e quali siano questi 'blocchi politici' cui fa riferimento. I primi confronti hanno invece confermato che una forte integrazione di sistema può portare grandi vantaggi, mentre sono tutti da verificare eventuali vantaggi di una fusione". Coså l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco Maran risponde al presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni sulla vicenda Atm-Trenord. "A Milano interessa offrire maggiori servizi ai cittadini - ha aggiunto Maran -, innovazioni tecnologiche e generare le risorse per far crescere il sistema della mobilità, un'operazione societaria fine a se stessa no". "Stiamo lavorando con Regione sul tema dell'integrazione tariffaria e dei servizi - ha chiarito l'assessore -, iniziative che possono portare vantaggi economici al sistema mobilità milanese e regionale; il biglietto unico che i passeggeri chiedono da tempo e finalmente una visione da città metropolitana. Come già accertato dai primi rilievi, una fusione vera e propria ß ben difficile che possa produrre economie di scala, ma questo non cancella che una stretta collaborazione tra istituzioni e società può portare veri e concreti miglioramenti per tutti. Viceversa l'integrazione dei sistemi di trasporto locale e ferroviario ß strategica sia per Expo, ma sia, soprattutto, per garantire a milanesi e lombardi servizi migliori e più semplici e su questo stiamo lavorando già insieme e dobbiamo concretizzare i risultati superando gli ostacoli". "Cogliamo l'occasione - ha concluso Maran - per ricordare al Presidente Maroni della disparità di trattamento tra la metropolitana di Brescia che ha ricevuto un contributo e la metropolitana 5 di Milano che non ha ricevuto alcun contributo aggiuntivo".

Tags:
maroni atm trenord







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.