A- A+
Milano

 

luigi marzorati

di Fabio Massa

PierLuigi Marzorati, già cestista di fama mondiale, presidente del Coni Lombardia, non usa mezzi termini in un'intervista ad Affaritaliani.it: "In vista di Expo si deve lavorare molto sull'impiantistica sportiva. L'assessore milanese Chiara Bisconti? Forse ha troppe deleghe, Milano deve fare di più". E ancora: "L'assessore regionale Antonio Rossi? Stop alle liti tra Roma e Milano". Infine, sulle Esposizioni, Marzorati suona la carica: "O adesso o mai più, bisogna fare sul serio..." L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Presidente Marzorati, di Expo si parla sempre per infrastrutture e adesioni. A livello di sport ci sarà qualche iniziativa?
Stiamo lavorando molto. Abbiamo incontrato sia Giuseppe Sala che il governatore Maroni, con il presidente Malagò. Insieme al sindaco Pisapia lavoreremo per presentare un progetto che possa essere sinergico con le Esposizioni. Lo sport può essere un grosso veicolo mediatico per Expo.

A livello pratico che cosa si farà?
Siamo in fase embrionale, ma il progetto concordato con Malagò è di dare rilevanza all'attività sportiva nei sei mesi di Expo, ma vista la disponibilità di Regione vorremmo approfittare dell'evento per ristrutturare gli impianti sportivi. Vorrei riuscire a trovare delle soluzioni per ammodernare e rimettere in efficienza le strutture. Senza andare a creare nuove cattedrali nel deserto. Ce ne è bisogno: è da troppo tempo che la politica è latitante sull'adeguamento degli impianti.

Qual è il rapporto con il nuovo assessore, Antonio Rossi?
Direi buono, sicuramente. E' un personaggio benvoluto, i suoi titoli di atleta parlano per lui. Credo che sia un patrimonio che dobbiamo cercare di valorizzare. E magari dobbiamo dargli una mano: fare l'assessore non è cosa da prendere a cuor leggero. Sono disponibile a collaborare su tutto, ma soprattutto sullo sport a scuola, sulla formazione, sull'impiantistica sportiva. Sono queste le priorità.

La polemica tra Rossi e la Bisconti come l'ha letta il presidente del Coni Marzorati?
Secondo me è stato un malinteso. Faccio un passo indietro: prima c'è stato un episodio spiacevole tra Antonio Rossi e Giovanni Malagò. E' venuta fuori una polemica inutile tra Milano e Roma. Ma non ci deve essere competizione. Roma aiuta Milano per Expo, e si deve fare viceversa.

E la Bisconti?
L'assessore Bisconti forse ha troppe deleghe. Difficile seguire tutto. Poi vorrei dire anche che la forza degli assessorati sta nei dirigenti. Sull'impiantistica sportiva ritengo ci debba essere maggior coinvolgimento da parte del sindaco. Il Comune di Milano deve fare di più. Così non è abbastanza.

Quali sono i problemi più scottanti di Milano?
Palalido, Vigorelli e Saini. Sono situazioni che non sono più tollerabili. Poi pensiamo che a Milano non c'è una piscina olimpionica, non c'è un Palazzo del Ghiaccio, non ha un velodromo, non ha uno stadio per il rugby.

Promesse ce ne sono state tante.
Il sindaco si è impegnato ad affrontare la cosa in prima persona. Come presidente del Coni mi fa molto piacere e mi metto a disposizione. Ma vorrei sottolineare una cosa...

Prego.
E' un'iniziativa che mi sta molto a cuore. E' un'iniziativa per lo sport contro la violenza di genere. L'abbiamo intitolata a Yara Gambirasio e prenderà il via nella prima settimana di ottobre.

@FabioAMassa

Tags:
marzorati expo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.