A- A+
Milano

La Procura di Milano ha chiesto il processo per Roberto Formigoni e altri undici indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla Fondazione Maugeri. L'accusa per l'ex Governatore lombardo e' di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.

Le posizioni di cinque indagati - Umberto Maugeri, Costantino Passerino, Gianfranco Mozzali, Claudio Massimo e Sandro Fenyo, "sono state stralciate in quanto hanno avanzato, in riferimento a tutte le ipotesi loro contestate, istanze di patteggiamento che sono in corso di valutazione". Lo scrive in una nota il procuratore aggiunto di Milano Edmondo Bruti Liberati, il quale precisa anche che la Fondazione Maugeri "ha formulato richiesta di applicazione della pena determinata in 1.000.000 di euro e ha messo a disposizione, ai fini della confisca del profitto dei reati, beni immobili per un valore complessivo di 16 mln". Richiesta alla quale la Procura ha "prestato il consenso e si e' in attesa della fissazione di udienza da parte del gip".

"Bene, cosi' finalmente dovranno ascoltare anche la difesa". Il senatore Roberto Formigoni commenta cosi' la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura di Milano nell'ambito dell'inchiesta sulla Maugeri.

Tags:
maugeri formigoni







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.