A- A+
Milano

 

LUNEDI' INIZIA LA VIA CRUCIS DI FORMIGONI

 

Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it lunedì sarà l'inizio della via crucis per Roberto Formigoni. Comincia infatti l'iter processuale per l'ex governatore della Lombardia. Che, però, può incassare una buona notizia. Pare infatti che - secondo rumors raccolti da Affari - Antonio Simone non abbia trovato l'accordo con la procura per il patteggiamento. L'ex assessore regionale avrebbe voluto chiudere la vicenda processuale con uno sconto di pena, ma pare che con i Pm non si sia arrivati a un punto di sintesi, a differenza di quanto era trapelato ieri. Quindi, anche lui andrà a processo. Chi invece è sempre molto nervoso è Nicolamaria Sanese, l'ex potentissimo segretario generale di Regione. Per lui, potrebbero essere in arrivo guai seri se Formigoni continuerà con la sua linea difensiva. E potrebbe crollare.

@FabioAMassa

La Fondazione Maugeri 'esce' dal procedimento che coinvolge anche l'ex governatore lombardo, Roberto Formigoni, patteggiando un milione di euro a titolo di sanzione pecuniaria e immobili messi a disposizione per la confisca per un valore di 16 milioni. L'enteera stato indagato in base alla legge sulla responsabilita' amministrativa e i termini del patteggiamento erano stati concordati nei mesi scorsi coi pm di Milano Laura Pedio, Gaetano Ruta ed Antonio Pastore.

Oggi e' arrivato l'ok da parte del giudice. I 16 milioni di euro sono parte del profitto del reato, in relazione all'associazione per delinquere e alla corruzione di cui rispondono gli ex vertici e i consulenti del polo di riabilitazione con sede a Pavia, tra i quali l'ex direttore amministrativo Costantino Passerino e Umberto Maugeri.

La giunta regionale ha deliberato oggi la costituzione di parte civile dell'amministrazione nel processo sul caso della Fondazione Maugeri. La decisione, a quanto si apprende, è stata presa all'unanimità: è stato inoltre stabilita la nomina come difensore regionale dell'avvocato Domenico Aiello. "La Regione è stata individuata come danneggiata dalla Procura della Repubblica di Milano già nell'avviso di conclusione delle indagini del Febbraio 2013 nel procedimento in corso avente in oggetto la nota vicenda legata alla Fondazione Maugeri - si legge sul sito della Regione -. La stessa individuazione ß stata confermata nella richiesta di rinvio a giudizio del maggio 2013 e, successivamente, formalizzata nell'avviso di fissazione dell'Udienza preliminare del luglio 2013. Costituendosi parte civile in tale sede, qualora le ipotesi accusatorie fossero fondate, Regione Lombardia beneficerà di una pronuncia di accertamento del diritto al risarcimento. La prossima udienza ß fissata per il 30 settembre". Nella stessa seduta, inoltre, la giunta della Regione Lombardia ha anche confermato di costituirsi parte civile nel processo anche a carico dell'ex assessore alla Casa Domenico Zambetti, chiamato a rispondere del reato di corruzione propria aggravata, associazione di tipo mafioso e scambio elettorale politico mafioso. Con la delibera la Regione si costituisce parte civile "per tutti i reati che vedono imputato l'ex assessore. Per il reato di corruzione propria aggravata la Procura ha già indicato la Regione Lombardia come parte offesa".

Tags:
maugeri formigoni







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.