I milanesi? Hanno più auto che figli

Sabato, 11 settembre 2010 - 08:43:00

auto elettrica 5

In campo di automobili, l’Italia non scherza. Rispetto al resto d’Europa detiene infatti un gran numero di primati, anche se non tutti positivi.

Innanzitutto, il primato che salta subito all’occhio riguarda il numero di auto in circolazione: l’Italia detiene il più alto numero di auto rispetto al resto d’Europa, con 59 vetture ogni cento abitanti. Questo significa che sulle nostre strade circolano ben 36 milioni di auto, un numero elevato se si confrontano con i chilometri delle nostre strade e, soprattutto, con la loro anzianità.

Un altro primato ce lo rivela Istat e riguarda il numero di figli in Italia: nel 2009 il numero medio di figli per donna è stimato a 1,41 (in calo rispetto al 2008), che ci porta tra gli ultimi posti in Europa in quanto a natalità. Il decremento si registra in tutta Italia, in particolare nelle regioni del Centro (-3,3%) e del Sud (-1,5%), mentre più contenuto risulta il Nord-ovest, con -0,3%.

Viaggi Bambini vacanza

Figli che, quando viaggiano in auto, sono purtroppo poco tutelati, secondo una ricerca commissionata dal Centro Studi e Documentazione Direct Line, anche a Milano. I dati raccolti dalla compagnia di assicurazione auto on line ci rivelano infatti che molti genitori milanesi rispettano le norme di sicurezza per il trasporto dei propri bambini in auto solo in casi eccezionali. Viene evidenziato che il 22% si preoccupa di allacciare la cintura di sicurezza dei figli solo se ci sono altri bambini a bordo, il 21,5% c’è molto traffico (rispetto al 16% della media nazionale) e il 14,3% se c’è brutto tempo.

Il 36,6% dei milanesi dichiara inoltre di permettere ogni tanto ai figli di giocare o muoversi, spostandosi da un sedile all’altro, durante il viaggio in auto e il 30,7% ammette di farlo sedere sul sedile anteriore del passeggero mentre lo accompagna a scuola.

“L’educazione e la sicurezza stradale sono strettamente legate tra loro; la conoscenza dell’una diventa garanzia dell’altra” commenta Barbara Panzeri, direttore marketing Direct Line. “Purtroppo in Italia vige ancora molta disinformazione in materia di sicurezza, che porta inevitabilmente a sottovalutare i rischi che si corrono in auto vecchie o poco equipaggiate. C’è ancora molta strada da percorrere, ma anche grazie alle nuove norme che regolano il codice della strada, il nostro paese sta andando nella giusta direzione”.

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA