A- A+
Milano

Il Comune di Milano organizza l'accoglienza dei cittadini siriani in transito a Milano e diretti verso il Nord Europa. Palazzo Marino ha infatti siglato una convenzione con la Prefettura per la quale, da questa sera, i 211 siriani presenti in stazione Centrale (36 nuclei familiari e 58 persone singole) saranno ospitati temporaneamente in due strutture della citta', in via Novara (dove saranno indirizzati in 86) e via Aldini (ne ospitera' 118), dove riceveranno assistenza e pasti. Due nuclei familiari, per un totale di 7 persone, in emergenza sociale sono invece ospitati in appartamenti.

Interventi che il Comune di Milano non ha esitato a mettere in campo, seppure con qualche malumore per la gestione dell'emergenza a livello nazionale. "Non vogliamo essere gli unici che si fanno carico dell'accoglienza sul territorio nazionale, ne' si puo' scaricare sulla citta' l'accoglienza di queste persone - ha detto l'assessore alla Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino -, non c'e' nessuno coordinamento a livello nazionale. Questa non e' una polemica sulle risorse perche' sono garantite dalla convenzione, ma facciamo appello al Governo e all'Unione europea perche' attivino un coordinamento per fronteggiare l'emergenza".

Tags:
siria milano







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.