A- A+
Milano
niguarda milano 500

A Milano, un ragazzo di 21 anni originario del Ghana ha aggredito a colpi di piccone cinque passanti uccidendone uno e ferendone due gravemente. Uno dei feriti e' un ragazzo di 21 anni. Le aggressioni sono iniziate in via Adratico attorno alle 6.30 di sabato. L'aggressore ha colpito un uomo di 64 anni alla testa ferendolo in maniera grave. Subito dopo e' andato in piazza Belloveso dove si e' scagliato contro un uomo di 40 anni colpendolo piu' volte alla testa. Quest'ultimo e' morto a causa delle gravi ferite riportate. Subito dopo e' andato in via Monte Rotondo dove ha colpito un ragazzo di 19 anni alla nuca e alla schiena ferendo anche lui in maniera grave.

 


La poesia per riflettere sulla follia del picconatore  - DI GUIDO OLDANI

Il ragazzo è in fin di vita. Il giovane, che lavora con il padre nella consegna mattuttina dei giornali, secondo quanto riferito dai carabinieri, e' stato colpito ripetutamente alla testa e si trova all'Ospedale Niguarda in condizioni disperate, e' stato sottolineato più' volte, "molto gravi".

I passanti hanno tentato di fermare l'aggressore e hanno chiamato i Carabinieri che sono intervenuti e l'hanno arrestato quando aveva in mano ancora il piccone. E' stato portato in caserma per controlli. L'uomo non aveva documenti con se e i Carabinieri stanno tentando di verificare la sua identita' attraverso le impronte digitali. L'aggressore, in evidente stato di agitazione, non ha detto niente ai militari. I due feriti si trovano in condizioni gravi, il 64enne all'ospedale di Niguarda e il 19enne al Policlinico.

IL FERMATO NON PARLA - Quando e' stato fermato dai militari aveva ancora con se' il piccone insanguinato, l'extracomunitario di circa 30 anni che questa mattina ha aggredito tre passanti a picconate uccidendone uno e ferendone gravemente due. Di fronte ai militari non ha detto niente tranne di essere originario del Ghana. L'aggressore appena portato in caserma, continuava ad essere agitato e si rifiutava di farsi prendere le impronte. Atto questo necessario per effettuare controlli su eventuali reati a carico dell'uomo. Il fermato non aveva con se' documenti.

Tags:
follia a milanopicconatore







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.