Milano/ Razzismo, papà senegalese ammanettato davanti a una scuola: i genitori di ribellano

Mercoledì, 8 ottobre 2008 - 18:44:00


"Possiamo dire solo quello che abbiamo visto: abbiamo visto i vigili in sei buttarsi sul genitore senegalese e ammanettarlo. Diverse persone a quel punto sono intervenute per dire ai vigili 'ma cosa state facendo, non c'è motivo e non è il luogo'. E quando questa persona è stata portata al comando di via Monviso siamo andati a esprimere educatamente il nostro dissenso sull'accaduto, a fare presente che la cosa era inaccettabile".

E' il racconto di uno dei genitori della scuola materna di via Mantegna, riguardo a quanto accaduto stamani alle 8.30 all'ingresso della materna e delle elementari adiacenti: una lite, a quanto riferiscono, fra un genitore di nazionalità senegalese che accompagnava il figlio di 6 anni, e alcuni agenti della polizia locale, che lo avrebbero fermato per una infrazione al codice della strada. Questo pomeriggio, sempre davanti alle scuole in zona piazza Gerusalemme, un presidio dei genitori contro l'accaduto. "Non capiamo il motivo di tanta brutalità, di dare vita a una scena del genere davanti ai bambini della materna e dell'elementare".

In merito alla notizia su un presunto episodio di razzismo di cui si sarebbe resa responsabile una pattuglia della Polizia Municipale di Milano, il Comune precisa: "Due agenti, in servizio di controllo in piazza Gerusalemme, hanno notato un uomo alla guida di una macchina che aveva un bambino in piedi sul sedile anteriore. Data la pericolosità della situazione, che poteva mettere a rischio l'incolumità del ragazzo, hanno intimato l'alt. Ma il guidatore, un senegalese con regolare permesso di soggiorno, non si è fermato e anzi ha proseguito la corsa. A quel punto gli agenti sono intervenuti per fermare l'uomo. Che però ha reagito rendendo necessario l'ausilio di altri due agenti che stavano effettuando il servizio scuole. Due vigili, a seguito della colluttazione, hanno riportato lesioni guaribili in cinque e sette giorni. L'extracomunitario è invece indagato in stato di libertà per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale".

"Risulta ancora una volta del tutto infondata e offensiva la tesi di un presunto movente razzistico - dichiara il vice Sindaco Riccardo De Corato -. L'intervento della Polizia Municipale era infatti puramente rivolto all'osservanza del codice della strada ovvero alla difesa dell'incolumità del bambino sul veicolo, che avrebbe dovuto avere una protezione adeguata. E nell'occasione si sono purtroppo dovute adottare le necessarie misure di sicurezza visto che il fermato ha reagito aggredendo gli agenti. Dispiace anche perché il fatto è capitato davanti a una scuola. Naturalmente il caso sarà approfondito con un'indagine interna per verificare eventuali responsabilità o abusi. Ma allo stato attuale e da una prima ricostruzione dei fatti solo i vigili risultano i feriti, mentre il senegalese non avrebbe riportato lesioni o accusato malesseri e non ha chiesto assistenza medica". 

"E' l'ennesimo episodio di aggressione subito dai vigili - aggiunge De Corato - il settantaseiesimo in nove mesi. Casi purtroppo che vedono protagonisti principalmente extracomunitari e in particolare senegalesi. Basti ricordare che lo scorso 23 settembre fu proprio un altro senegalese a rendersi responsabile dell'aggressione di una vigilessa, procurandole ferite guaribili in dieci giorni, nel tentativo di sottrarsi al sequestro di orologi contraffatti".

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA