A- A+
Milano
Milano sente la crisi: diminuisce la produzione anche dei rifiuti

Milanesi più virtuosi sui rifiuti: diminuisce a Milano e provincia la quantità totale raccolta -4,2% rispetto a quattro anni fa, -1,4% dal 2012. Ogni milanese produce in media 1,38 kilogrammi di rifiuti al giorno, pari a circa mezza tonnellata a testa all’anno, una quantità in calo costante rispetto agli anni precedenti, in particolare rispetto alle dichiarazioni 2009 (era di 1,51kg). In un anno cresconoinvece la raccolta dell’organico (quasi 233 mila tonnellate, pari al 27,27% del totale raccolto, +3,7%) e quella della plastica (circa 56 mila tonnellate, 6,53% del totale, +9,9%). In media oltre la metà di quanto raccolto è differenziato (55,93% nelle dichiarazioni 2013, era il 54,63% nel 2012 e il 50,71% nel 2008). Anche le imprese diminuiscono la quantità di rifiuti speciali prodotta, pari a un milione e 777 mila tonnellate, -1,5% nelle dichiarazioni 2012 (ultimi dati disponibili) rispetto a quelle! 2011. Aumentano invece la quantità sottoposta a trattamenti di recupero che passa dall’80,56% del 2009 all’87,37% del 2012, +7%. Per raccolta differenziata i comuni più virtuosi in provincia sono: Cisliano, Bernate Ticino, Cassinetta e trai maggiori centri Inveruno. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dichiarazioni Mudpresentate dai comuni dal 2008 al 2013 e dalle imprese dal 2009 al 2012.

Dichiarazioni Mud delle imprese: un seminario in Camera di commercio su come compilarle. Oggi in Camera di commercio di Milano si è tenuto un seminario per le imprese su normativa e modalità di compilazione del Mud 2014 (riferito all'anno 2013). Il Mud (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) è la documentazione che permette il monitoraggio dei rifiuti prodotti dalle attività economiche e di quelli raccolti dai Comuni, smaltiti o avviati al recupero nell'anno precedente la dichiarazione. La dichiarazione Mud si presenta ogni anno alla Camera di commercio del luogo dove ha sede l'unità locale in cui è materialmente prodotto, avviato al recupero o smaltito il rifiuto; per l'attività di trasporto rifiuti e di intermediazione o commercio senza detenzione degli stessi, la dichiarazione va invece presentata presso la Camera di commercio della sede legale dell'impresa. La scadenza per la presentazione della dichiarazione Mud relativa ai dati dell'anno 2013 è fissata al 30 aprile 2014. Per maggiori informazioni: www.mi.camcom.it, sezione “Ambiente”. “Gestire al meglio i rifiuti sta diventando un tema sempre più rilevante - ha dichiarato Massimo Ferlini, membro di giunta della Camera di commercio di Milano - Proprio per questo, è importante operare in un mercato trasparente con regole certe che tutelino l’ambiente, i consumatori e le imprese, in linea con le direttive europee ma anche in costante monitoraggio delle esigenze specifiche del territorio. E la Camera di commercio, anche attraverso l’assistenza alle imprese sulla compilazione delle dichiarazioni Mud,agisce in tal senso”.

Tags:
milano







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.