A- A+
Milano

Arrestato un 40enne bulgaro, P.D., che, ubriaco, martedì pomeriggio attorno alle 16 in un supermercato di San Donato in piazza Tevere ha aggredito e molestato la cassiera. L'uomo se l'è presa anche con gli addetti alla sicurezza cercando di colpirli con una bottiglia e ha accolto i carabinieri con insulti e sputi.

Il delinquente risulterebbe essere un frequentatore di piazza Tevere, senza fissa dimora, con numerosi precedenti penali, spesso "al bivacco" per strada. A quanto riferito dai testimoni, martedì è entrato ubriaco nel supermercato e ha fatto incetta di birra e alcolici per poi raggiungere la cassa e fare una scenata prima con la giovane cassiera e poi con le guardie intervenute in difesa della donna. Lanci di bottiglie e insulti, per poi tentare di scappare all'esterno e "scontrarsi" con i militari della compagnia di San Donato. Dopo una serie di insulti e ulteriori tentativi di aggressione anche nei confronti delle forze dell'ordine, per il bulgaro sono scattate le manette. L'accusa è di resistenza a pubblico ufficiale.

Tags:
cassiera







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.