A- A+
Milano


 

Endorsement del presidente del Consiglio uscente Mario Monti a favore di Gabriele Albertini, in vista delle Regionali del 24-25 febbraio. "Come cittadino lombardo e milanese, spogliandomi adesso dalle mie temporanee altre caratteristiche, credo che vedrei bene Gabriele Albertini, non tanto come piccolo Monti, alla guida della Lombardia". Mario Monti, a margine della sua partecipazione alla trasmissione radiofonica 'Radio Anch'io', ha commentato così la candidatura dell'ex sindaco di Milano ai giornalisti del 'Tgr Rai', come riporta l'ufficio stampa di Albertini.

"Posso dire che conosco Gabriele Albertini da molto tempo e noto in lui, come i cittadini di Milano hanno potuto notare nel corso degli anni, una notevole capacita' a gestire concretamente i problemi reali e di questo ha dato prova anche nei suoi anni come parlamentare europeo", ha sostenuto il presidente del Consiglio, secondo una trascrizione dell'intervista diffusa dall'ufficio stampa del candidato al Pirellone.

"L'investitura di Mario Monti nei confronti di Gabriele Albertini a candidato presidente della Lombardia riconosce la bontà del lavoro svolto da Lombardia per le riforme, che aveva unito per la prima volta soggetti della società civile ed esponenti delle forze politiche che ora si riconoscono nella agenda Monti. Proprio all'interno di Lombardia per le riforme è maturata infatti la candidatura di Gabriele Albertini"  - lo ha dichiarato il senatore Giuseppe Valditara, coordinatore regionale di Fli e Presidente dell'Associazione Lombardia per le Riforme.

albertini

ALBERTINI A BERLUSCONI,IO COERENTE E NON IN VENDITA - "Io non sono una persona in vendita e non faccio accordi per un interesse personale, non faro' passi indietro". E' quanto ha ribadito Gabriele Albertini dopo che Silvio Berlusconi ha definito la sua candidatura "dannosa" per il centrodestra in Lombardia. Il Cavaliere ha anche affermato che l'ex sindaco di Milano dovrebbe "considerare la gratitudine che deve per il passato": "E' una visione molto personale della gratitudine, io credo alla lealta' delle persone piuttosto che alla loro fedelta'", replica l'eurodeputato, in un'intervista al tg di 'Telelombardia'. "Sono riconoscente del bene che ho ricevuto da Berlusconi, ma oggi mi riesce difficile - sottolinea - seguirlo nelle sue affermazioni contraddittorie, come dice Monti, da un giorno all'altro o persino da un'ora all'altra. Ho fatto una scelta coerente con il mio modesto pensiero piuttosto che con quello di Berlusconi che e' incomprensibile".

ALBERTINI, SOSTEGNO MONTI NON 'M'AMMAZZA' - "No, non mi sento per niente 'ammazzato' da Monti, anzi tutto il contrario". Cosi' Gabriele Albertini replica a Ignazio La Russa, secondo cui il sostegno del presidente del Consiglio ha 'ammazzato' la sua candidatura al Pirellone. "Mi sento molto meglio dopo che Monti mi ha dato il suo appoggio, a La Russa non ho niente da dire: e' un suo pensiero personale, ma vi assicuro che mi sento molto meglio dopo le parole di oggi di Monti", ha aggiunto l'ex sindaco di Milano, in un'intervista al tg di 'Telelombardia'.

UDC UFFICIALIZZA SOSTEGNO CANDIDATURA ALBERTINI - Al termine della riunione della direzione regionale, l'Udc ufficializza il "sì" alla candidatura di Gabriele Albertini alle prossime elezioni regionali in Lombardia. In una nota l'Udc sottolinea "il valore realmente civico del progetto e l'elevata caratura della candidatura Albertini". Il Segretario regionale, Christian Campiotti, ha dichiarato che "il movimento che sta crescendo con forza attorno alla figura di Albertini rappresenta un segnale di vera novità e di discontinuità rispetto agli inconcludenti condizionamenti populisti di alcuni partiti. Di Albertini apprezziamo il pragmatismo, la tensione al bene comune, l'abilità amministrativa che ha dimostrato nel governo di Milano e la sua convinta adesione all'agenda Monti, che troverà in lui e nel nostro contributo una proficua e vincente declinazione in Lombardia".

Tags:
montialbertini






A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.