A- A+
Milano

di Alessandro De Chirico
Consigliere PDL Zona 7 Milano


Sabato scorso sono andato in corso Como per passare la serata con alcuni amici. Arrivati dietro l'Atahotel Executive parcheggiamo la nostra autovettura. Ci si avvicina un tale che sostava con altre persone nel parchetto adiacente e ci chiede "un'offerta" per il parcheggio, ché ci avrebbe controllato l'auto - un'utilitaria non appariscente -. Il proprietario della macchina gli allunga un paio di euro, che a dire dell'improvvisato parcheggiatore sono un po' pochi, ma è quello che possiamo dargli. Rimaniamo perplessi perché ci sentiamo vittime di una vera e propria estorsione perché è risaputo che questi parcheggiatori abusivi, se non accontentati, sfregiano e rompono le autovetture dei malcapitati. In fondo sono solo 2,10 € e ci dirigiamo in un noto locale lì vicino. All'1.45 decidiamo che è ora di rincasare. Ci dirigiamo verso la macchina e tre rom ci vengono incontro. Uno di questi mi chiede che ore sono...il trucco più vecchio del mondo..."mi dispiace, ma non ho l'orologio e poi ce l'hai al polso perché lo chiedi a me?". Cercano di trattenerci, ma non gli diamo retta e decidiamo di andarci a mangiare un pezzo di focaccia. Ritorniamo in corso Como e quasi all'angolo con i Bastioni di Porta Nuova un gruppo di persone di colore ci viene incontro con fare amichevole. Uno di questi m'inizia a parlare e, come se niente fosse, mi mette una mano in tasca per rubarmi il cellulare. Lo allontano brutalmente, mi minaccia, lo spintono facendolo cadere e con gli amici corro via. Delle Forze dell'Ordine nemmeno l'ombra. Nei pressi della movida notturna dovrebbero essere sempre presenti delle pattuglie che vigilino sull'incolumità dei passanti, a maggior ragione che la zona è famosa in tutto il mondo per i ristoranti e per i suoi locali notturni. Il futuristico quartiere di Porta Nuova è meta turistica e non è concepibile che avvengano aggressioni impunite. Non passa giorno che le notizie di cronaca ci lascino perplessi su come sia sempre più insicura la nostra bella Milano. I recenti omicidi possono ritenersi fatti isolati, anche se con una maggiore intensificazione del controllo del territorio forse si sarebbero potuti evitare. In pieno centro a Milano questo discorso non è plausibile. Mi riferiscono che in corso Como ogni notte si ripetono episodi del genere, l'altra sera è successo a me, deve scapparci un morto o uno stupro o chissà cos'altro prima che l'amministrazione comunale prenda dei seri e tempestivi provvedimenti? I cittadini pretendono sicurezza!

Tags:
movida aggressioni







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.