A- A+
Milano
Al Musocco il secondo "museo delle ossa" al mondo
ossa scheletro teschio

Allo studio di Comune e Università Statale di Milano la realizzazione di un "museo delle ossa" a Milano, il secondo al mondo dopo quello dello Smithsonian Institute di Washington. A dirigere la struttura sarebbe chiamata Cristina Cattaneo, antropologa forense che ha eseguito l'autopsia sul corpo di Yara Gambirasio. Lo spazio per ospitare l'esposizione sarebbe in alcuni immobili dismessi ai confini con il cimitero Maggiore, di fronte al cimitero ebraico.

Spiega l'assessore comunale ai Servizi civici Franco D'Alfonso: «L'obiettivo è quello di trasferire il Centro di ricerca sulle ossa attualmente in piazza Gorini, vicino all'obitorio, negli stabili dismessi del Musocco, dove vogliamo realizzare un Museo delle ossa, il secondo al mondo, mentre il terzo nascerà a Ginevra. Il progetto è stato già inserito nel nuovo Piano regolatore dei cimiteri che entro un paio di settimane sarà discusso in Consiglio comunale.

Tags:
museo ossacristina cattaneo







A2A
A2A
i blog di affari
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.