A- A+
Milano

Il comune di Sedriano, il primo in Lombardia a essere sciolto per mafia, è stato ammesso come parte civile dal gup Andrea Ghinetti all'udienza preliminare sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Lombardia a carico dell'ex assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti, accusato di voto di scambio. Il comune si è costituito contro l'ex sindaco Alfredo Celeste e contro il medico Marco Scalambra.

L'ex sindaco Celeste, insieme a Zambetti, Scalambra, che è marito di una consigliera comunale e capogruppo del Pdl, e ad alcuni presunti boss, tra cui Eugenio Costantino, erano stati arrestati nell'ambito di questo procedimento il 10 ottobre 2012. Oggi Ghinetti ha inoltre accolto la richiesta di accedere al rito abbreviato di altri due imputati (per uno ha respinto l'abbreviato condizionato), che si aggiungono agli altri già ammessi al procedimento con il rito alternativo.

Tags:
sedriano






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.