A- A+
Milano

 

LA REPLICA DI PIERFRANCESCO MAJORINO

Una bella idea. Ma il nostro vincolo attuale è di fare campagne a costo zero. E la valutazione fatta è che il progetto comportasse spese. Noi mettiamo in questo periodo soldi sull'accoglienza dei pazienti. Però se non costa possiamo realizzarla pure a luglio. Mi piacerebbe molto.

LA CONTROREPLICA DI ROSARIA IARDINO

Il progetto è a costo zero. Sono dispiaciuta che Majorino non ne sappia nulla. E' un'occasione persa per la città di Milano, ma sono convinta che se davvero ha a cuore la lotta all'HIV ci saranno altre occasioni. Ribadisco: la nostra proposta è a costo zero. Anche Torino, Campania e Puglia non avevano soldi da investire. Ma hanno risposto tempestivamente e il progetto è stato portato avanti. Peccato per Milano.

di Fabio Massa

Nel 2011, ultimo anno per cui sono disponibili i dati del COA, sono state segnalate 3.461 nuove diagnosi di infezione da HIV, di cui il 75% sono maschi. Nella prima settimana di luglio la campagna contro l'HIV partirà un po' dappertutto. In Campania, in Puglia, a Torino. Si tratta di una campagna, elaborata da NPS Italia Onlus (Network Persone Sieropositive), che procede per associazione d'idee: "Primavera/Estate" - Bike Sharing - Voglia di stare bene - Bisogno di fare il test per la sieropositività. "Il messaggio passa dal “mezzo di comunicazione” (la cartolina prensile) e dal “mezzo di trasporto” (di larga diffusione urbana e attento alla salute e all’impatto ambientale) per garantire, con un approccio razionale ma originale, una diffusione ampia, condivisa, simpatica e diversificata nel target oltre che estremamente mobile sul territorio", recita il progetto.

hiv

Tutto molto bello. Tutto molto diffuso. Ma a Milano non ci sarà, stando a rumors di Affaritaliani.it. Il perché non si sa, ma sicuramente la campagna non ci sarà nei luoghi della movida milanese. Il caso prelude a una certa turbolenza anche politica. Perché a organizzare la campagna è Rosaria Iardino, esponente del Pd, che proprio per Palazzo Marino è delegata sulle malattie infettive. Delle quali l'HIV fa parte. Insomma, il Comune dice no alla sua delegata. Ce ne è abbastanza per fare scoppiare un piccolo caso.

@FabioAMassa

Tags:
campagna antihiv







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.