A- A+
Milano
NoixMilano contro Sala: ci ha copiato il logo
Giuseppe Sala
Caro direttore,
Noixmilano esiste da mesi, prima come associazione di liberi cittadini e poi come lista civica alternativa ai partiti in corsa per le elezioni amministrative di Milano 2016.
Purtroppo il candidato alle primarie di centrosinistra Giuseppe Sala ha proposto per la propria campagna un nome e un logo praticamente identici al nostro: Noi, Milano.
Delle due l’una: o il team di collaboratori di Sala non è stato in grado, nella costruzione di una strategia elettorale, di consultare social network e motori di ricerca accorgendosi con facilità che il concetto da loro scelto (Noi e Milano) già esiste, oppure ha deciso di ignorare le abitudini civili di fair play che, seppur non scritte, esistono anche nel complesso mondo della politica. Credo, in tutta onestà, che dietro alla scelta di Sala ci sia la decisione consapevole di chi sa di poter avere tutto, incluso un nome accattivante e spontaneo come il nostro, e decide di sottrarlo.
Quale che sia la realtà, per noi si profila una situazione difficile. Da tempo ci muoviamo con i cittadini, nelle periferie e nell'intera città, proponendo un'idea di Milano decisamente alternativa all'amministrazione Pisapia, di cui Sala si presenta come il seguito naturale. Se Sala non deciderà di cambiare slogan, la nostra identità, creata con 1.500 persone, non sarà battuta sul campo, ma cancellata prima ancora di nascere, a causa della confusione creata e della (pre)potenza del candidato PD.
Mi trovo dunque ad invitare Sala a modificare lo slogan della sua campagna, diversamente sceglieremo la via legale per inibire l'uso di un'idea che è nostra, quella di NoixMilano, creata prima ancora del coinvolgimento di Sala nella competizione elettorale. Lo invito anche e soprattutto ad essere rispettoso dei cittadini e degli elettori, evitando di cominciare questa campagna elettorale all’insegna dell’arroganza e della superbia. Queste caratteristiche hanno accompagnato la politica in Italia per troppo tempo e non possono più esistere, per il bene del Paese e di tutte le persone che si impegnano in modo sano e onesto per il bene pubblico.

Nicolò Mardegan
Presdiente NoixMilano
Tags:
salaelezionuinoi x milano






A2A
A2A
i blog di affari
Il Tribunale di Lecce annulla cartella da 130.000 mila euro
Ginevra, un melting pot newyorchese nella piccola Svizzera
di Leone Ronchetti
Green Pass, i tesserati ignorano che è un dispositivo di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.