A- A+
Milano

Aggredisce e deruba la troupe di Striscia la notizia, ieri a mezzogiorno, in via Fetonte: fermato Giovanni Deragna, 50enne nomade stabile nel campo rom di via della Chiesa Rossa, con precedenti e ben noto alle forze dell'ordine.

Durante l'aggressione sono stati prelevate alla troupe telecamere e materiale tecnico poi recuperato ma con danni stimati di 4 mila euro. I carabinieri intervenuti grazie alle immagini frammentate riprese dal cameramen della troupe vittima dell'episodio, sono potuti risalire all'auto utilizzata dai responsabili, una Opel Astra Station Wagon, e alla targa. Il veicolo è risultato intestato al soggetto poi fermato, appartenente alla nota famiglia dei Deragna. L'auto è stata individuata e tenuta sotto osservazione dai militari in via della Chiesa Rossa 321, fino al momento dell'arresto, attorno alle 20, quando l'uomo è salito a bordo della vettura per allontanarsi dal campo.

Riconosciuto dalle vittime dell'aggressione l'uomo ha ammesso le proprie responsabilità e ha indicato ai militari il bidone dell'immondizia dove poter recuperare il bottino, situato all'ingresso del campo nomadi dove risiede l'arrestato. Recuperata, la refurtiva è stata restituita ma restano 4 mila euro di danni al materiale tecnico.

Tags:
nomade striscia la notizia






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.