A- A+
Milano

Neanche a metà strada l'esame degli emendamenti al bilancio in consiglio comunale. La seduta è proseguita tutta la notte fino alle 10 del mattino, quando la maggioranza ha chiesto una sospensione fino alle 15. Finora sono stati esaminati circa 140 emendamenti, ne restano circa 150. La seduta riprenderà nel pomeriggio.

Da ieri sera, di fatto, il criterio del contingentamento dei tempi è stato reso nullo dall'opposizione con una strategia ostruzionistica messa a punto dai gruppi del centrodestra con l'ex presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri: invece che utilizzare il tempo a disposizione per gli interventi, i consiglieri di minoranza hanno rinunciato a illustrare i loro emendamenti, presentato tre subemendamenti per ogni proposta di modifica al bilancio e rinunciato a partecipare al voto, costringendo il presidente Basilio Rizzo a richiamare ogni volta per il verbale tutti i nomi dei non votanti. Con questo sistema, si è protratta la seduta fino alle 10 di stamani, con passi avanti comunque limitati rispetto al numero complessivo degli emendamenti: ne restano da esaminare circa 150 quando i gruppi d opposizione hanno praticamente ancora intatto il tempo a loro assegnato dal contingentamento: quasi due ore e mezza Forza Italia, quasi un'ora e mezza la Lega, circa mezz'ora Fratelli d'Italia. A riprendere le trattative per un accordo hanno provato dopo le tre i componenti della maggioranza, ma finora senza esito. La prima richiesta del centrodestra, respinta, è stato un impegno del presidente Rizzo a non ricorrere più in aula al sistema del contingentamento. Visto il successo della strategia ostruzionistica però le richieste nelle prossime ore si alzeranno. Alle 10 la proposta del centrosinistra di sospendere la seduta, che riprenderà alle 15. In aula da ieri sera e per quasi l'intera notte il sindaco Giuliano Pisapia, l'assessore al Bilancio Francesca Balzani, che ha lasciato l'aula alle 7, l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino e l'assessore ai Lavori pubblici, che alle 6 fra gli applausi ha portato brioche per la colazione in aula a tutti i consiglieri. Prevista alle 12.30 la riunione di giunta, in cui sindaco e assessori dovranno decidere se approvare il pacchetto di opere pubbliche presentato da Rozza per il finanziamento della Cassa Depositi e prestiti senza il via libera del consiglio comunale al Piano opere.

 DE CORATO - "L'aula è il loro Vietnam e l'opposizione ha la schiena dritta per metterli a terra". Coså Riccardo De Corato di Fratelli d'Italia commenta l'esito della maratona notturna del consiglio comunale sul bilancio. "Sono in un cul de sac - dice De Corato della maggioranza - e non sanno come uscirne. E' un flop per il presidente Rizzo, che ha usato la violenza per bloccare l'opposizione. Ma non siamo uno zerbino. Dopo questa notte rinunceranno definitivamente al contingentamento perchá, usando quello che è permesso dalle regole del consiglio comunale, li abbiamo messi sotto scacco".

MATTEO SALVINI - "Giunta allo sbando, bilancio in bilico. La sinistra se ne frega d anziani, commercianti e sicurezza, la Lega tiene duro". Con queste motivazioni il segretario della Lega lombarda Matteo Salvini annuncia un incontro con la stampa a palazzo Marino alle 15.30.

Tags:
nottata consiglio







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.