A- A+
Milano
Paolo Sarpi, Ncd contro le 'Porte Dragone': "Svenduti ai cinesi"

“Il centro sinistra in Consiglio di zona 1 ha approvato una mozione a favore delle 'Porte Dragone' all’ingresso di via Paolo Sarpi di cui da tempo si discute. L’assessore D’Alfonso e la Giunta Pd hanno evidentemente deciso di svendere il quartiere ai commercianti cinesi senza confrontarsi minimamente con i residenti della zona. Faremo il possibile in ogni sede per far sentire la nostra voce contraria a questo progetto razzista, folle e dannoso”. Lo dichiara il coordinatore cittadino di Nuovo Centro Destra, Nicolò Mardegan. “L’associazione Sarpi doc ha presentato un bel progetto alternativo di riqualificazione della zona e molti residenti, anche col nostro appoggio, hanno chiesto a più riprese un confronto diretto con l’amministrazione che però ha preferito fare orecchie da mercante – prosegue – Le “porte-dragone” sono un marchio etnico inaccettabile, a maggior ragione visto che l’80% dei residenti di Sarpi è di origine italiana. Non abbiamo pregiudizi contro i commercianti di origine cinese che lavorano nel quartiere, purché lo facciano nella legalità. Il progetto di Sarpi doc teneva conto anche della forte componente etnica, mi auguro che l’amministrazione abbia la decenza di considerarla”.

Tags:
nicolò mardeganncdpaolo sarpichinatownporte dragone







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.