A- A+
Milano
Parlamentari lombardi verso Strasburgo. New entries alla Camera. Inside


di Fabio Massa

Grande fermento a Milano in vista delle Europee. Pare proprio infatti che ci sia uno "slittamento" verso Strasburgo di almeno due esponenti democratici che oggi siedono alla Camera. In più, una "paracadutata" potrebbe lasciare la poltrona di deputata per un prestigioso incarico. Ma veniamo al dettaglio. Non è un mistero che Alessia Mosca voglia fortissimamente l'Europa, tanto da iniziare una campagna che pare avviata molto bene. C'è addirittura chi vocifera che potrebbe essere lei la capolista nella circoscrizione che raggruppa il Nord Ovest (Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia e Piemonte). La monzese classe 1975 era stata collocata al numero 12 nella lista dei candidati della circoscrizione Lombardia 1. Con lei, a comporre il terzetto di donne, Mercedes Bresso dal Piemonte. Restano libere tre caselle, visto che il Pd prevede di ottenere sei posti invece dei cinque attuali.

Con Alessia Mosca in Europa, dunque, si libererebbe un posto a Roma: quello di Francesco Prina, già consigliere regionale e sindaco. Non è l'unico a sperare di entrare. Anche Pierluigi Bersani pensa fortemente di lasciare l'Italia per approdare in Europa. L'ex segretario e candidato premier del Partito Democratico era infatti capolista ovunque in Italia, ma alla fine aveva optato proprio per Milano. Se sciogliesse la riserva, in parlamento dovrebbe entrare anche Gabriele Messina, classe 1977, milanese. Infine, stando a rumors romani raccolti da Affaritaliani.it, l'ultimo posto alla Camera potrebbe riuscire ad aggidicarselo Ilaria Cova, di Busto Arsizio, classe 1976. A lei potrebbe infatti "passare il testimone" la romana Fabrizia Giuliani. Esponente di "Se non ora quando", era stata al centro di una durissima polemica, sotto la Madonnina, perché paracadutata senza alcun legame con il territorio. Ora pare possa ottenere un importante incarico che assorba tutta la sua attenzione. E dunque lasciare l'Aula di Montecitorio.

Intanto, sul fronte opposto, si allontana (così come anticipato da Affaritaliani.it) la candidatura di Roberto Formigoni. Il Nuovo Centrodestra avrebbe voluto candidarlo, ma a questo punto, con il rinvio a giudizio appena arrivato per l'affaire Maugeri, pare proprio che Alfano, Colucci e compagni possano puntare su un altro cavallo, non gravato da pendenze giudiziarie.

@FabioAMassa

Tags:
parlamentari strasburgo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.