A- A+
Milano

La Guardia di Finanza di Milano si è recata nella sede di Milanofiori ad Assago della Pedemontana, societa' controllata dalla Milano Serravalle. I finanzieri hanno preso documenti nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal Preocuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo.

L'inchiesta, ordinata dal procuratore aggiunto, Alfredo Robledo e dal pm Antonio D'Alessio, riguarda presunte irregolarita' nelle gare d'appalto a partire dal 2008 per il secondo lotto dei lavori della Pedemontana. In particolare, la gara per la direzione dei lavori (circa 54,7 milioni), per la loro progettazione e per la realizzazione della parte principale dell'infrastruttura da 1,7 miliardi con le porzioni B1 (Como), B2 e C (Monza e Brianza) D (Monza a Brianza-Bergamo) nell'ambito del collegamento autostradale Dalmine-Como-Varese-Valico del Gaggiolo. Risulta indagato il 'responsabile unico del procedimento' colui che si sarebbe occupato delle gare e dei lavori, che risponde del reato di turbativa d'asta. La Guardia di Finanza ha effettuato perquisizioni nella sede di Assago e acquisizioni presso societa' fiduciarie. L'indagine e' scaturita da un esposto.

Tags:
gdf pedemontana






A2A
A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.