A- A+
Milano

La Guardia di Finanza di Milano si è recata nella sede di Milanofiori ad Assago della Pedemontana, societa' controllata dalla Milano Serravalle. I finanzieri hanno preso documenti nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal Preocuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo.

L'inchiesta, ordinata dal procuratore aggiunto, Alfredo Robledo e dal pm Antonio D'Alessio, riguarda presunte irregolarita' nelle gare d'appalto a partire dal 2008 per il secondo lotto dei lavori della Pedemontana. In particolare, la gara per la direzione dei lavori (circa 54,7 milioni), per la loro progettazione e per la realizzazione della parte principale dell'infrastruttura da 1,7 miliardi con le porzioni B1 (Como), B2 e C (Monza e Brianza) D (Monza a Brianza-Bergamo) nell'ambito del collegamento autostradale Dalmine-Como-Varese-Valico del Gaggiolo. Risulta indagato il 'responsabile unico del procedimento' colui che si sarebbe occupato delle gare e dei lavori, che risponde del reato di turbativa d'asta. La Guardia di Finanza ha effettuato perquisizioni nella sede di Assago e acquisizioni presso societa' fiduciarie. L'indagine e' scaturita da un esposto.

Tags:
gdf pedemontana







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.