A- A+
Milano

Pranzo pasquale da quasi quaranta milioni all'insegna della tradizione per i milanesi. Anche se la spesa è in calo, -5% a Milano rispetto a -2% in Italia. Per le pasticcerie le vendite rispetto a un giorno normale aumentano del 20%. Non mancherà in tavola la colomba, il prodotto più scelto per quasi il 40% degli operatori alimentari che supera come dolce tipico l'uovo di cioccolato, tra i più scelti secondo un operatore su sette. Tra le carni l'agnello, il prodotto più scelto per un operatore su tre, supera il capretto preferito per uno su otto. "Le vendite di agnello e capretto - afferma Giorgio Pellegrini, presidente dell'Associazione milanese macellai (Confcommercio Milano) - sono stabili rispetto allo scorso anno. Non esiste più la prenotazione: c'è invece la corsa dell'acquisto all'ultimo minuto. All'interno delle macellerie milanesi il prodotto dà garanzie al consumatore: le provenienze per i pezzi di maggiore qualità sono principalmente da Toscana e Sardegna".

Il criterio di scelta? Il prezzo per uno su tre, la qualità artigianale per il 30% e infine la sorpresa nell'uovo o la marca. Un operatore su dieci organizza poi una lotteria che mette in palio uova di cioccolato. A Milano si spenderà molto meno (16%), meno (50%), ma c'è un 22% che spenderà di più. In Italia spenderanno meno il 14%, molto meno il 38% e di più il 35%. Sui social media si parla più di uovo e di sorprese in Italia, quattro volte tanto la colomba mentre a Milano la colomba è al centro del dibattitto quasi quanto l'uovo (circa 40% contro circa 60% dei tweet dedicati a Milano e quasi 80% contro circa 20% in Italia). Emerge da un'indagine della Camera di commercio di Milano a marzo 2012 sugli operatori tra pasticcerie e macellerie, ristoranti e altri interessanti dalla festa e da un'analisi su quasi 29mila tweet in Italia della Camera di commercio in collaborazione con Voices from the Blogs (http://voicesfromtheblogs.com).

Tags:
pasqua milanesi







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.