A- A+
Milano

Il mondo della fotografia abita a Milano. Al via l’ottava edizione di Photofestival: la più importante e radicata manifestazione annuale dedicata all’arte fotografica mette in scena 150 eventi sparsi in tutta la città e ribadisce il ruolo di Milano quale capitale della fotografia italiana. Nell’arco di circa un mese e mezzo, dal 29 aprile al 16 giugno, il Festival coinvolgerà oltre un centinaio di sedi espositive milanesi, creando un articolato circuito di mostre fotografiche aperte gratuitamente al pubblico, arricchito da un programma di workshop, visite guidate e incontri per avvicinare i numerosi appassionati del medium fotografico. Le esposizioni avranno luogo all’interno delle principali gallerie d’arte e in alcuni importanti musei e palazzi storici di Milano, ma anche in spazi istituzionali come biblioteche e centri civici legati alle zone, che portano cos&i! grave; mostre e autori importanti anche in periferia. Un lungo percorso che indaga la fotografia nei suoi mille aspetti, dal ritratto alla natura morta, dal reportage alla ricerca, ed esplora la creatività di artisti affermati e giovani talenti, proponendo anche alcune mostre a marchio “Photofestival”, prodotte per la manifestazione. Coordinato da un comitato scientifico composto da Roberto Mutti, Giovanni Pelloso e Riccardo Costantini, Photofestival può contare sul sostegno delle istituzioni che, nel corso degli ultimi anni, hanno consentito di sviluppare la rassegna (Aif, Associazione Italiana Foto & Digital Imaging, Unione Confcommercio Milano e Camera di Commercio di Milano), oltre che sulla confermata e consolidata sintonia con Startmilano, l’associazione che riunisce molte gallerie d’arte milanesi, e sulla nuova partnership con Photographers.it, storico portale Italiano dedicato ai fotograᤙ! 7;. L’idea degli organizzatori è stata, come semp! re, quella di collaborare con tutti gli operatori del settore, coinvolgendo galleristi, critici, fotografi, collezionisti, appassionati per creare un ideale percorso che propone a un pubblico sempre più vasto, interessato e di conseguenza competente un’ampia scelta di mostre. Un Photofestival sempre più caratterizzato, nella quantità e nella qualità delle proprie offerte culturali. “Siamo riusciti a costruire un’edizione ancora più strutturata, avvicinando gallerie e spazi espositivi che non si erano ancora aperti alla fotografia, promuovendo alcune mostre inedite e dando vita a tutta una serie di iniziative collaterali che renderanno il percorso espositivo diffuso in tutta la città ancora più attraente” hab detto Roberto Mutti

. Tra le novità dell’edizione Photofestival 2014: 150 mostre fotografiche, tutte aperte gratuitamente al pubblico (unico ingresso a pagamento quello al Museo Bagatti Valsecchi) con un programma che spazia tra le proposte di fotografi professionisti e di giovani autori di valore. I Palazzi della Fotografia. Quattro edifici storici: Palazzo Castiglioni, Palazzo Bovara, Palazzo Turati e Palazzo Giureconsulti, ospiteranno mostre fotografiche ad hoc. Photographers Days by Photofestival, con seminari, workshop, letture portfolio, incontri con autori e lectio magistralis (programma, disponibile anche su www.photographers.it/photographersdays). Ottomila copie del catalogo della manifestazione, stampate con un sistema ecosostenibile, distribuite gratuitamente nei singoli luoghi espositivi. L’apertura di Photofestival è stata l’occasione p! er la consegna del Premio Aif alla carriera, il riconoscimento che l’Associazione attribuisce ogni anno a personaggi che abbiano dimostrato qualità di eccellenza nello svolgere la professione, onorando il nostro Paese con la propria statura umana e professionale. Il Premio Aif 2014 alla carriera viene assegnato a Cesare Colombo, per l’importantissimo contributo dato alla fotografia italiana sia come autore che come operatore culturale.“Con Photofestival abbiamo saputo creare un progetto comune in grado di coinvolgere tutte le forze vive che insieme a noi lavorano da tempo per diffondere la cultura dell’immagine _ ha dichiarato Dario Bossi, vicepresidente Aif _ Photofestival è ormai divenuto l’appuntamento annuale indispensabile per fare il punto su quanto di meglio si possa offrire in ambito fotografico. Ci prepariamo a organizzare un’edizione 2015 ancora più ricca e coinvolgente”. “Milano capi! tale della fotografia _ ha dichiarato Carlo Sangalli, pr! esidente della Camera di commercio di Milano _ è un altro segnale positivo sulla strada del rilancio dell’economia. Photofestival è un itinerario alla scoperta della nostra città, centro delle imprese, dell’immagine e della creatività italiana. Un appuntamento che valorizza tecnologia e cultura, anche in vista di Expo 2015”.

Tags:
photofestival







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.