A- A+
Milano

Aveva precedenti per svariati reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti. Aveva 8 identita' diverse ed era gia' stato oggetto di un provvedimento di espulsione. Ma, soprattutto, aveva reso un incubo la vita della compagna: gli agenti milanesi del commissariato "Mecenate" hanno arrestato nei giorni scorsi, ma la notizia e' stata resa nota adesso, un cittadino albanese 37enne, accusato di violenza sessuale e maltrattamenti. La donna, una 49enne straniera, aveva sporto denuncia il 5 luglio: due giorni prima l'aguzzino l'aveva stuprata sul balcone di casa.

La vittima ha anche ricostruito anni di angherie: il 37enne la sottoponeva a continue umiliazioni e maltrattamenti, la 'ispezionava' per controllare se avesse avuto rapporti con altri uomini, le sottraeva denaro dalla borsa per giocare d'azzardo e in piu' di un'occasione le aveva schiacciato la testa con i piedi sul pavimento. "Se mi denunci ti ammazzo, ti faccio a pezzi", la minacciava. Dopo l'ultima esplosione di violenza la donna ha trovato il coraggio di rivolgersi alla polizia: lo stupratore si era reso irreperibile, ma gli agenti lo hanno rintracciato e arrestato.

Tags:
picchia compagna






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.