A- A+
Milano
Pinocchio/Pisapia inaugura la "caccia al delfino "

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese nel quale ne succedevano davvero di tutti i colori. A Milano, tanto per dirne una, il sindaco uscente, con ancora un anno di mandato davanti, non trova niente di meglio che pubblicare un libro nel quale spara sulla propria giunta. Anzi, su alcuni della propria giunta. Anzi, ancor più strano: sul suo “delfino” politico. Pisapia è strano, e questo lo si sapeva. Però forse sarebbe meglio pensare, quando si è politici, alle conseguenze delle proprie azioni. Di certo, con la lettura di questo libro, c’è molta gente arrabbiata in giro. Tuttavia oggi quello che davvero mi scandalizza arriva da Varese. In un articolo del Corriere della Sera si racconta della fantastica polemica di un consigliere Sel. Questo tale, Alberto Tognola, un ambientalista, ha chiesto che dall’iniziativa volta a sradicare le piante infestanti sulle rive del lago di Varese venisse esclusa una associazione chiamata “La foresta che avanza”. Il motivo? E’ vicina politicamente a Casa Pound. Come dire, se sei di destra estrema non puoi sradicare le erbacce. E già uno si vede un plotone di SS in divisa tutti chini a strappare erba sulla riva del Lago. Forse, invece di continuare a pensare alle cazzate, sarebbe ora di mettersi davvero giù, a schiena china, tutti insieme, a lavorare…

Tags:
giuliano pisapiamilano città aperta







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.