A- A+
Milano
"Play Days", il festival: Milano si mette in gioco
Play Days

A tre anni dal suo esordio, il Play Day si fa in sei: dopo il grande successo delle precedenti edizioni alla Fabbrica del Vapore, l’iniziativa organizzata da Assogiocattoli e Pepita Onlus, con il patrocinio del Comune di Milano e sotto l’egida di ExpoinCittà, si estende all’intera città e a tutto il week end, diventando così un vero e proprio Festival del Gioco per tutta la famiglia.

La grande novità è l’inaugurazione dei Play Days con la "Notte bianca del gioco in scatola", di sabato 30 maggio. L’Acquario Civico di Milano, in viale Gadio (parco Sempione), dalle 19.30 alla mezzanotte diventerà una ludoteca suggestiva dove ragazzi e genitori potranno sfidarsi in entusiasmanti tornei all’ultimo dado, di carte e giochi in scatola in un’ampia area allestita e attrezzata con i giochi in scatola più amati: dai grandi classici a giochi inediti. Lo staff Pepita si occuperà di spiegare il regolamento e vigilare sul regolare svolgimento del torneo.

Si potrà giocare a: Monopoly, Trivial Pursuit, Indovina Chi?, Pixel Photo, Risiko, Incastro, Visual Game, Sibilino Serpente Viscidino, Wispy - Gioca a fare il veterinario, Carcassonne - Mari del Sud, Catan, Acqua Brunch, Age  of War, Pictionary, Uno, Scarabeo, Salva le scimmie, Kaleidos Junior, Puzzle, Domino, Memory Frozen, Memory Expo, Dino Quiz, Eco-Oca, Affonda la flotta, Metropoli - Costruisci la tua città, La Torre di Animali, Pick Nick, Valentiona, Dungeon Bazar, Horse fever, Steam Park, Q.I. Club, Chi sono?, Krosmaster Junior, CO-MIX, Leonardo, Caccia al fantasma, Il Gioco dell’oca, Master Chef, Expo Feeding the Planet.

Domenica 31 maggio, dalle 10.30 alle 17, a giocare sarà tutta Milano. Le iniziative si sposteranno in diverse zone della città proponendo laboratori, attività ludiche e di intrattenimento dedicate ai bambini e alle loro famiglie, con giocattoli e materiali offerti dalle aziende associate Assogiocattoli e con l’animazione di Pepita Onlus.

Le sedi di svolgimento dell’iniziativa saranno: "Una giornata da supereroi", Wow Spazio Fumetto – Viale Campania 12; "Uno, due, tre, si gioca!" - Villa Litta Modignani – viale Affori  21; "Proprio come i grandi" - Il Grafo Onlus – Via Gabetti 15; "Giochiamo con la fantasia" - Casa Pediatrica - Ospedale Fatebenefratelli – Via Fatebenesorelle 14. Ogni spazio avrà in programma tipologie di gioco adatte a bambini e ragazzi, con particolare attenzione al gioco per tutti in un’ottica di inclusione sociale. Sono previsti giochi di imitazione, laboratori di modellismo, attività creative e ricreative, in cerchio e in movimento, con partnership di grande richiamo. A questi spazi gioco si aggiungono le animazioni inserite nel progetto all’interno dell’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di via Castelvetro e della Casa di Reclusione di Bollate.

La giornata di gioco, dalle 10.30 alle 17, sarà guidata dagli animatori di Pepita Onlus nelle varie aree gioco/laboratorio attrezzate con giochi e materiali  messi a disposizione dalle aziende associate di Assogiocattoli. Tutte le attività che fanno parte del progetto Play Days sono completamente gratuite. Al termine della giornata verranno premiate le 5 Famiglie più Giocose con l’attestato "Famiglia in gioco - Play days 2015" e un buono per un ingresso gratuito a “G! Come giocare”, il salone internazionale del giocattolo.

Play Days è parte del progetto “Gioco, cibo per la mente”, che Assogiocattoli ha presentato e approvato per il 2015 e che rientra nelle finalità della campagna ideata e promossa da Pepita Onlus “Non nasconderti dal gioco, nasconditi per gioco!” lanciata nel 2010 per sensibilizzare le famiglie sull’importanza del gioco in famiglia per imparare le regole di una serena convivenza a partire dalla dimensione creativa, esaltante, fantastica e anche "regolamentata" del gioco. Per ricominciare a giocare dedicando del tempo al fare qualcosa insieme.

Tags:
play days







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.