A- A+
Milano

 

 

Mondadori MariaPaoloColombo

Ieri sera al Museo Diocesano si è tenuta la Cerimonia di premiazione XIV Edizione Premio Letterario Edoardo Kihlgren  Opera Prima - Città di Milano, una delle più vivaci manifestazioni letterarie cittadine, promosso dall’Associazione Amici di Edoardo, presentata da Lella Costa e Massimo Cirri. La vincitrice della XIV edizione del Premio Letterario Edoardo Kihlgren Opera Prima – Città di Milano, che costituisce è Paola Colombo con Il negativo dell’amore. Seconda classificata Widad Tamimi con Il caffè delle donne e terza classificata Valentina D’Urbano con Il rumore dei tuoi passi.

 Francesca Segal, autrice de La cugina americana, ha ricevuto da Ariberto Fassati, Presidente di Cariparma Crédit Agricole, il Premio Speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima  Cariparma per una Letteratura Europea.

 “Oggi il Premio Letterario Edoardo Kihlgren – ha affermato Il Sindaco Giuliano Pisapia nel saluto inviato - è una delle più vivaci e fresche manifestazioni che animano l’orizzonte culturale cittadino; lo è soprattutto perché ne sono protagonisti i nostri giovani, con quella loro ineguagliabile capacità di interpretare, descrivere, raccontare il presente che abbiamo visto emergere negli anni passati e che è confermata anche nelle opere di questa 14esima edizione del Premio.” Durante la serata le letture sono state intervallate da brani musicali eseguite dal MAX DE ALOE MARLISE GOIDANICH DUO, Max De Aloe – armonica cromatica e fisarmonica, Marlise Goidanich – violoncello.

Il premio dedicato a giovani autori fino ai 35 anni, che abbiano pubblicato la loro prima opera nel 2012. Tra gli scopi della manifestazione vi è la diffusione della passione per la lettura tra i ragazzi, portando la letteratura dei giovani autori finalisti anche in periferia. Teatro delle serate di presentazione è stato infatti, come di consueto, il Barrio’s, vitale centro di aggregazione giovanile dove si sono svolte le serate di incontro tra autori e pubblico. Il risultato è stato molto  positivo per la ricca interazione creatasi con Widad Tamimi, che il 17 aprile con il suo Il caffè delle donne (Mondadori) ci ha accompagnato  nell’equilibrio tra i suoi due mondi - Italia e Giordania - seguendo le diverse sfumature che il rituale del caffè assume, passando dall’espresso vigoroso della moka al caffè arabo aromatizzato al cardamomo; Maria Paola Colombo, l’8 maggio con il suo Il negativo dell’amore (Mondadori) esplora i territori della diversità e della normalità, attraverso un incontro esplosivo e rivelatore tra i due adolescenti Cica e Walker che si rivelano in una luce tutt’altro che scontata; Valentina D’Urbano, il 15 maggio con il suo Il rumore dei tuoi passi (Longanesi) ci ha raccontato una storia di amicizia e amore in cui l’orizzonte dei due protagonisti corrisponde a quello del quartiere occupato dove sono cresciuti e vivono, tra grigio e polvere. 

Giovani sono gli autori, giovanissimi sono i componenti di una delle due giurie che hanno valutato le opere finaliste: si tratta della Giuria delle Scuole, composta da 180 studenti di 7 diverse scuole superiori, accompagnata della Giuria del Barrio’s, composta dai frequentatori delle iniziative culturali del Barrio’s, affiancati dalla Giuria d’onore, che comprende personalità di spicco del mondo della cultura, oltre ad alcuni degli autori premiati nelle edizioni precedenti, ne citiamo solo alcuni: Rosellina Archinto, Ester Armanino, Paolo Biscottini, Caterina Bonvicini, Isabella Bossi Fedrigotti, Errico Buonanno,  Omar di Monopoli, Sergio Escobar,  Anilda Ibrahimi, Ermanno Olmi, Moni Ovadia, Cesare Rimini, Roberto Saviano, Antonio Scurati, Shulim Vogelmann

La Vincitrice del Premio Speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima - Cariparma Crédit Agricole - per una letteratura europea, giunto quest’anno alla quinta edizione è rivolto ai giovani autori europei esordienti che abbiano pubblicato la loro prima opera tradotta in italiano nel 2012 è stata la giovane autrice inglese, Francesca Segal, si è aggiudicata questo importante riconoscimento con il romanzo La cugina americana (Bollati Boringhieri). Tema del libro è l’evoluzione di una storia d’amore che si scontra con le convenzioni della società ebraica ricca e borghese degli Hampstead di Londra. Lo stile semplice e profondo, la crescita dei personaggi pagina dopo pagina, la messa a nudo delle contraddizioni della società contemporanea hanno conquistato la giuria. Il Premio, nasce con l'obiettivo di contribuire a valorizzazione in Italia le potenzialità emergenti della letteratura europea.
 

Tags:
premio edoardo kihlgren







A2A
A2A
i blog di affari
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN
Green pass obbligatorio, infame pratica ideologica e non scientifica
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.