A- A+
Milano

di Fabio Massa

Pisapia lo ripete come fosse un mantra: se Roma non ci dà i soldi siamo fritti. Seguito a ruota da un po' tutti gli assessori, anche e soprattutto di marca Pd. Vedi Majorino (particolarmente colpito visto che gestisce i servizi sociali) e Maran (anche lui sulla graticola perché sui trasporti c'è stata la sforbiciata). I due Pierfranceschi però, così come il sindaco Pisapia, fanno riflettere su qualcosa di più generale e di più preoccupante. Facciamo un passo indietro. Ricordo che Letizia Moratti, andando a Roma da Tremonti per chiedere soldi su Expo, ne ricavò una battuta feroce, rimasta nella storia: "Letizia, lo Stato non è tuo marito". Seppur più offensiva rispetto al silenzio dilatorio dei vari governi che si sono succeduti nei confronti della Capitale morale, la battuta dell'ex ministro era in scia con tutto quello che è venuto dopo. In pratica, i governanti locali vanno a Roma per ottenere finanziamenti e adempimenti di doveri, e vengono bellamente ignorati. Anche se il colore è omogeneo (Moratti era Pdl come Tremonti, il Pd governa a Milano come a Roma), il risultato è sempre lo stesso. Al massimo, un paio di pacche sulle spalle e via andare. L'assessore Rozza, davanti a questa evidenza, si è trovata per la prima volta d'accordo con De Corato, dicendo che "a Milano siamo abituati a far le cose da noi". Giusto orgoglio meneghino, che fa ben sperare. Ma delle due l'una: o ci si lamenta, o si fa da sè. Che lo spieghi anche ai suoi colleghi di giunta.

@FabioAMassa

Tags:
orgoglio milano roma






A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.