A- A+
Milano
Rapina le banche vestito da donna: arrestato a Milano

Gli agenti della Questura di Milano hanno arrestato ieri pomeriggio Giuseppe Amoruso e Francesco Fusano, entrambi 40enni, colti in flagrante mentre stavano rapinando la filiale del Credito Valtellinese situata al numero 7 di via Arese, zona Isola. L'allarme e' scattato intorno alle 15.40: il vicedirettore della filiale ha udito rumori violenti provenire dagli sportelli e ha subito avvisato il 113, prima di trovarsi di fronte a due banditi armati di taglierino. Uno di loro, Fusano, si era travestito da donna e aveva passato il controllo all'entrata per fare strada al complice, con il volto nascosto da un casco.

I due avevano gia' arraffato diverse banconote in diverse valute - tra euro, franchi svizzeri, dollari e sterline - e si stavano facendo condurre al caveau, tenendo contemporaneamente in ostaggio tre clienti e un impiegato, quando la volante e' intervenuta per bloccarli e arrestarli. I due non hanno opposto resistenza. Amoruso e Fusano sono entrambi pluripregiudicati con precedenti per rapina, ed erano stati tutti e due affidati ai servizi sociali perche' tossicodipendenti. Amoruso era uscito di carcere nel 2012, mentre Fusano era in liberta' solo da qualche mese

Tags:
rapina banche







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.